article placeholder

National – Trouble Will Find Me

La qualità e il diffuso apprezzamento dei lavori a firma The National hanno segnato una parabola artistica più unica che rara nel nuovo millennio. Due album, i primi, passati decisamente in sordina, poi “Al...
article placeholder

Primal Scream – More Light

Ci sono gruppi che li riconosci alla prima nota, alla prima sillaba pronunciata, anche quando non ne sei uno sfegatato estimatore. E, per quanto ci riguarda, ciò non può che essere un enorme punto a favore,...
article placeholder

Savages – Silence Yourself

E' bene chiarirlo subito, a scanso di equivoci: di nuovo in questo Silence Yourself, esordio delle Savages, non c'è una nota che sia una. Ma, visto che siamo in vena di onestà e di rivelazioni, diciamo anch...
article placeholder

Phoenix – Bankrupt!

C'è una domanda cui ultimamente ci riproponiamo di voler dare risposta: quand'è che i Phoenix sono diventati una band talmente importante da meritarsi il ruolo di headliner in una kermesse mastodontica come...
article placeholder

Still Corners – Strange Pleasures

Che negli ultimi anni le sonorità dreamy abbiano avuto una rapida escalation è un dato di fatto: vedi formazioni come i Beach House, veri e propri neo-alfieri del genere con la loro equazione perfetta fonda...
article placeholder

Melvins – 01/05/2013 – Mezzago (Mi) – Bloom

Per un motivo o per un altro, con Buzz non c'era mai stato modo d'incontrarsi, nonostante una presenza assidua dei Melvins nel nostro Paese nel corso degli anni. Questa volta al Bloom non potevamo assolutamente...
article placeholder

Iggy And The Stooges – Ready To Die

Il rock è vivo, il rock è morto, il rock non esiste più, la retromania ci ucciderà tutti, meno male che c'è Jack White che rifà i Led Zeppelin, le nuove leve scopiazzano i '60/'70/'80, il revival non è cita...
article placeholder

Meat Puppets – Rat Farm

Una carriera da outsiders quella dei Meat Puppets: mai troppo seguiti, mai troppo lodati, mai troppo presi in considerazione, eppure stimati dai colleghi e punto di riferimento per tanti di loro, tra cui qu...
article placeholder

Afterhours – 18/04/2013 – Milano – Factory

Dev'essere sempre un po' speciale suonare nella propria città, anche per band scafate e con oltre vent'anni di carriera alle spalle. Non che gli Afterhours c'abbiano mai delusi dal vivo, ma la prima delle due s...
article placeholder

Yeah Yeah Yeahs – Mosquito

A giudicare dalla copertina di questo Mosquito, quarto lavoro sulla lunga distanza a firma Yeah Yeah Yeahs, il trio newyorkese ha deciso di giocare un po'. Perchè finora gli artwork scelti dalla band erano ...
article placeholder

Flaming Lips – The Terror

Star dietro a Wayne Coyne e i suoi Flaming Lips è sempre stata impresa piuttosto ardua. Un'impresa che negli ultimi anni è divenuta addirittura titanica, con la band immersa in mille cose diverse: tributi, ...
article placeholder

James Blake – Overgrown

Quando nel 2011 James Blake pubblicava il suo primo, omonimo, album la situazione era piuttosto diversa in quel variegato mondo che risponde al nome di dubstep. C'era in corso la ridefinizione dei confini, ...

Mad Season – Above (Deluxe Edition)

Non è probabilmente un caso che due degli album più rappresentativi dell'intera ondata grunge siano stati partoriti da formazioni estemporanee, nate per motivazioni diverse e in momenti diversi, a testimoniare ...
article placeholder

Mudhoney – Vanishing Point

Quando il calderone del grunge era ancora in fase di ebollizione, quando fu il momento di decidere quale “strada” imboccare affinché la rabbia di quella Generazione X di base a Seattle potesse colpire più d...