Andrew Hung – Realisationship

È indubbio come Andrew Hung abbia segnato, insieme all’amico Benjamin John Power, l’elettronica degli anni Dieci col progetto Fuck Buttons. Se Power, però, nella dimensione solista (sotto il moniker Blanck Mass) ha mantenuto parte delle coordinate dei bottoni, Hung esordisce adesso sulla lunga distanza con questo Realisationship che si discosta parecchio dalla sua comfort zone. Scelta apprezzabile in termini di trasversalità, ma il risultato non convince del tutto: si sente come l’indie/lo-fi di queste nove tracce non sia affatto nelle corde di Hung, che si perde nella ricerca di soluzioni che non gli appartengono per nulla. In più, la performance vocale risulta a tratti fastidiosa e in altri addirittura disastrosa, non favorendo la godibilità del disco. C’è molto da lavorarci.

(2017, Lex)

01 Say What You Want
02 Elbow
03 No I Won’t
04 Private Commercial
05 Whispers
06 Shadow
07 Sugar Pops
08 Animal
09 Open Your Eyes

IN BREVE: 2/5

Post correlati