Brothers In Law – Raise

raise

Al secondo album dopo “Hard Times For Dreamers” (2013), i pesaresi rinfrescano il proprio sound mettendo da parte l’algida malinconia del debutto in favore di brani più primaverili, con l’indie sbarazzino di All The Weight come capofila. L’aggiunta di un quarto elemento alla formazione ha reso il loro dream pop più corposo: ne guadagna l’indole pop di una Life Burn, ma al contempo si perde un po’ quell’estasi riverberata che tanto era piaciuta nell’esordio e che torna qui solo nelle due tracce conclusive. Ad ogni modo, ancora uno dei prodotti più internazionali dell’attuale panorama italiano.

(2016, We Were Never Being Boring)

01 Oh, Sweet Song
02 All the Weight
03 Life Burns
04 Middle of Nowhere
05 Through the Mirror
06 No More Tears
07 Compose: Leaves, Pt. I
08 Tear Apart: Leaves, Pt. II

IN BREVE: 3,5/5