DJ Khaled – Grateful

DJ Khaled mantiene l’andazzo (una media di un album all’anno) e anche nel 2017 esce con questo Grateful. Da inizio carriera ci ha abituati a lavori costellati dalle star dell’hip hop e r’n’b del momento, che lo hanno aiutato negli anni a vincere vari dischi d’oro e di platino. Negli ultimi due anni, inoltre, siamo venuti a conoscenza di un’altra grande passione di DJ Khaled, ossia quella per i riflettori e i social, con cui ha guadagnato il titolo di “king” di Snapchat e Instagram e reso suo figlio Asahd di appena 8 mesi una delle persone più chiacchierate del web. Oltre a questo, Asahd è uno dei bimbi prodigio dello show business, poiché accreditato come produttore esecutivo dell’album. A quanto pare, in base alle reazioni del bambino Khaled avrebbe deciso di inserire nell’album alcune canzoni piuttosto che altre.

Playlist sarebbe stata una denominazione più corretta per l’insieme delle 23 tracce, il cui numero prende ispirazione dalla data di nascita del figlio. La mole di rapper e artisti r’n’b coinvolti è impegnativa per quanto si tratti di “first class”: come se Jay Z, Beyoncé e Nas non bastassero abbiamo Rihanna, Justin Bieber, Migos e Travis Scott (giusto per citarne alcuni) e tutti coloro che in questo momento si trovano ai primi posti della Hot RnB/Hip Hop Billboard.

Alcuni dei features sono davvero riusciti, vedi Wild Thoughts per la sintonia tra Rihanna e Bryson Tiller con il remix della “Maria Maria” di Santana, che avrà probabilmente lo stesso destino dell’altra fortunata I’m The One (Justin Bieber, Chance The Rapper, Lil Wayne, Quavo). Le sinergie sono buone anche tra Jadakiss e Pusha T in Good Man e tra Future e Nicki Minaj in I Can’t Even Lie, mentre altre risultano un po’ più forzate e meno riusciti: It’s Secured, On Everything, Down For Life. Importanti per il DJ una serie di pezzi dedicati al figlio, I Love You So Much con Chance The Rapper, anch’egli neo-padre, e (Intro) I’m So Grateful col feat. di Sizzla.

Per le restanti tracce, viene proprio da augurarsi che il prossimo figlio di DJ Khaled nasca prima del 23 del mese, possibilmente entro le prime due settimane. “Grateful” a causa delle dimensioni diventa la definizione stessa di “eccesso”: diversi rapper ripetono se stessi figurando in svariati brani, il record è di Future con 5, poi Travis Scott e Rick Ross con 4, tutto assolutament non necessario a meno che l’obiettivo non fosse quello di avvicinarsi il più possibile ai 90 minuti di durata. Ogni brano è (come piace definirli a Khaled) un inno, costruito per essere una potenziale hit, ma il risultato è quello di far sembrare il disco una sfilata dei BET Awards.

Infine, come se fosse facile dimenticarlo, DJ Khaled si premura in ogni brano di irrompere con i suoi marchi di fabbrica, all’urlo di “We The Best Music” (nome dell’etichetta) e “Another One”. Khaled otterrà probabilmente il suo obiettivo, ogni uscita equivarrà ad una top 3 in classifica, ma se potessimo insegnare qualcosa al figlio sarebbe senza dubbio che quantità non è mai sinonimo di qualità.

(2017, Epic)

01 (Intro) I’m So Grateful (feat. Sizzla)
02 Shining (feat. Beyoncé & Jay Z)
03 To The Max (feat. Drake)
04 Wild Thoughts (feat. Rihanna & Bryson Tiller)
05 I’m The One (feat. Justin Bieber, Quavo, Chance The Rapper & Lil Wayne)
06 On Everything (feat. Travis Scott, Rick Ross & Big Sean)
07 It’s Secured (feat. Nas & Travis Scott)
08 Interlude (Hallelujah) (feat. Betty Wright)
09 Nobody (feat. Alicia Keys & Nicki Minaj)
10 I Love You So Much (feat. Chance The Rapper)
11 Don’t Quit (feat. Calvin Harris, Travis Scott & Jeremih)
12 I Can’t Even Lie (feat. Future & Nicki Minaj)
13 Down For Life (feat. PartyNextDoor, Future, Travis Scott, Rick Ross & Kodak Black)
14 Major Bag Alert (feat. Migos)
15 Good Man (feat. Pusha T & Jadakiss)
16 Billy Ocean (feat. Fat Joe & Raekwon)
17 Pull A Caper (feat. Kodak Black, Gucci Mane & Rick Ross)
18 That Range Rover Came With Steps (feat. Future & Yo Gotti)
19 Iced Out My Arms (feat. Future, 21 Savage, Migos & T.I.)
20 Whatever (feat. Future, 2 Chainz, Young Thug & Rick Ross)
21 Interlude (feat. Belly)
22 Unchanging Love (feat. Mavado)
23 Asahd Talk (Thank You Asahd)

IN BREVE: 2,5/5

A proposito dell'autore

Danda Zanoni
Redattrice

Consulente ed ingegnere, ma prima ancora “music addicted”. Da sempre con sottofondo musicale a far da colonna sonora della mia vita.

Post correlati