Sondre Lerche – Pleasure

Partito come songwriter indie pop/rock con qualche latente vena folk, il norvegese Sondre Lerche, poco a poco, nel corso di una carriera iniziata col nuovo millennio, ha inserito nelle sue produzioni qualche inserto elettronico. Nonostante ciò, era difficile immaginarsi da parte sua un lavoro come Pleasure, che si attesta su una spiazzante dimensione synthpop. Suona piuttosto “vecchio” il disco, paga pegno a suoni glam (Soft Feelings) e in generale a degli anni ’80 sbarazzini che non sembrano del tutto nelle corde di Lerche. Sebbene sia apprezzabile il tentativo di variare la propria estetica musicale, non ci si improvvisa New Order dall’oggi al domani e questo di Lerche pare proprio un approccio un tantino ambizioso per poter andare a buon fine.

(2017, PLZ)

01 Soft Feelings
02 I’m Always Watching You
03 Serenading In The Trenches
04 I Know Something That’s Gonna Break Your Heart
05 Siamese Twin
06 Bleeding Out Into The Blue
07 Reminisce
08 Hello Stranger
09 Violent Game
10 Baby Come To Me

IN BREVE: 2,5/5

A proposito dell'autore

Emanuele Brunetto

Avvocato mancato, giornalista, programmatore musicale in radio ma soprattutto divoratore compulsivo di musica, presenzialista convinto ai concerti e collezionista incallito di CD e vinili. Fondatore e direttore responsabile de Il Cibicida.

Post correlati