Timber Timbre – Sincerely, Future Pollution

Mettiamola così: i canadesi Timber Timbre non hanno mai brillato in quanto ad allegria. Il loro folk venato di goticismi vari ed eventuali ha sempre avuto nel buio un compagno di viaggio ideale ma soprattutto necessario, indispensabile per tratteggiare gli aspetti più oscuri dell’animo umano, quelli che chiunque preferirebbe non venissero mai svelati e che una volta palesati diventano pugnalate profondissime e letali.

Con Sincerely, Future Pollution il percorso di Taylor Kirk e i suoi s’ingarbuglia ancora di più: musicalmente è una vera svolta quella dei Timber Timbre, che mettono del tutto da parte l’acustica per immergersi e sommergerci con strati di synth scurissimi. E dal punto di vista lirico non è che la cosa corrisponda a un alleggerimento delle atmosfere, tutt’altro: quello qui affrescato è un quadro desolante, fatto di sentimenti e sensazioni che colano via dalla tela come se a nessuno importasse nulla della loro sorte, diretta conseguenza dell’impotente osservare un mondo sempre più ai limiti dell’umanità.

È la colonna sonora di una distopia senza margini di ritorno, in cui il fare confidenziale dell’iniziale Velvet Gloves & Spit è solo un inganno: l’inguaribile angoscia di Moment, la sporcizia industriale del singolo Sewer Blues, l’ansia che monta in Bleu Nuit e la conclusiva Floating Cathedral che pare scritta da un Nick Cave appena scritturato da David Lynch per la sua nuova pellicola, sono i passaggi portanti di un album che nel complesso ha un andamento piuttosto cinematico, anche in episodi più ritmati come quel funky dal sapore bowieano che è Grifting.

Stando così le cose, i Timber Timbre sembrano proprio aver dato vita a un passaggio fondamentale della propria discografia (giunta con “Sincerely, Future Pollution” al sesto sigillo), che da qui in avanti li porterà a non poter fare a meno di considerarlo il loro nuovo termine di paragone compositivo.

(2017, City Slang)

01 Velvet Gloves & Spit
02 Grifting
03 Skin Tone
04 Moment
05 Sewer Blues
06 Western Questions
07 Sincerely, Future Pollution
08 Bleu Nuit
09 Floating Cathedral

IN BREVE: 4/5

Post correlati