Home RECENSIONI EXPRESS Yuck – Stranger Things

Yuck – Stranger Things

strangerthings

Gli Yuck, come i mediani vecchio stile, non li ricorderemo per il modo in cui impostavano elegantemente il gioco. Nessuna punizione memorabile, nessun filtrante illuminato, niente assist dell’ultima ora in mischia. Buona sostanza in mezzo al campo, muscoli, ritmo. Relegati, col loro alt-rock a tinte pop e lo-fi (Cannonball, Only Silence e I’m OK le tracce migliori del lotto) al ruolo eterno di seconde o terze linee nei festival estivi. Il primo album resta a distanza la cosa migliore. Questo, un’onesta insufficienza al fantacalcio.

(2016, Mamé)

01 Hold Me Closer
02 Cannonball
03 Like A Moth
04 Only Silence
05 Stranger Things
06 I’m OK
07 As I Walk Away
08 Hearts In Motion
09 Swirling
10 Down
11 Yr Face

IN BREVE: 2,5/5

Michele Leonardi
Michele Leonardi è nato. Vive, persino; da qualche parte. Per il resto, si affida momentaneamente a Sereni: “Nulla nessuno in nessun luogo mai”.