Home NEWS CONCERTI Black Keys a Milano nel 2015

Black Keys a Milano nel 2015 [ANNULLATO]

UPDATE 23/01/2015 – A seguito di una lesione alla spalla riportata da Patrick Carney, la band ha annullato tutte le date europee fino al 10 Marzo, compresa dunque la tappa milanese del tour.

AI VERTICI DELLE CLASSIFICHE DI TUTTO IL MONDO CON IL NUOVO ALBUM TURN BLUE DOPO ROMA, ENTUSIASTI ANNUNCIANO UNA UNICA DATA IN ITALIA  DEL LORO NUOVO TOUR INVERNALE IL DUO AUERBACH/CARNEY ALLA CONQUISTA DEL FORUM DI MILANO CON IL TURN BLUE TOUR

THE BLACK KEYS

SONO PRONTI A CONTAGIARVI CON LA FEBBRE DEL ROCK

17 FEBBRAIO 2015
ASSAGO (MI) @ MEDIOLANUM FORUM
Apertura Porte: 19:00
Inizio Concerto: 21:00
Prezzi Biglietti:
Parterre in Piedi: Euro 34,00 + diritti di prevendita
Tribuna Numerata – Anello “A”: Euro 40,00 + diritti di prevendita
Tribuna Gold Centrale Numerata – Anello “B”: Euro 40,00 + diritti di prevendita
Tribuna Non Numerata – Anello “B” e “C”: Euro 34,00 + diritti di prevendita

Prevendite Autorizzate:
Ticketone – www.ticketone.it – 892.101
Vivaticket – www.vivaticket.it – 892.234
Piemonteticket.it – www.ticket.it – 02.54271
Unicredit – www.geticket.it – 848.002008
Bookingshow – www.bookingshow.it – 800.58.70.55

Biglietti disponibili dalle 10 di giovedì 10 luglio in esclusiva per gli iscritti al Vivo Club (clicca qui per acquistare il tuo biglietto prima di tutti) e al Superflash Live Vivo Club, dalle 10 di venerdì 11 luglio su ticketone.it, dalle 10 di sabato 12 luglio in tutti i punti vendita Ticketone e in tutte le altre rivendite autorizzate.

L’organizzatore declina ogni responsabilità in caso di acquisto di biglietti fuori dai circuiti di biglietteria autorizzati non presenti nei nostri comunicati ufficiali.

blackkeysnewsIl giorno dopo aver infiammato la folla di fan accorsi da tutta Italia per il loro primo concerto nella capitale, i Black Keys annunciano un’altra data imperdibile, per la prima volta al Mediolanum Forum di Milano il prossimo 17 Febbraio 2015. L’ultima esibizione meneghina risale al 30 gennaio 2012, all’Alcatraz.

Anticipato dal singolo Fever – una vera e propria bomba di energia, programmatissimo dalle radio italiane – Turn Blue, l’ottavo album di studio della coppia Auerbach/Carney sta conquistando di tutto il mondo, arrivando al primo posto delle classifiche di vendita in Usa, Canada e Australia, nella Top 5 in 10 paesi (Austria, Belgium, Denmark, France, Holland, Ireland, New Zealand, Slovenia, Switzerland, UK), nella Top 10 in Italia, Germania, Spagna e Portogallo.

A proposito dell’album Patrick Carney ha dichiarato “Cerchiamo sempre di dare il massimo quando facciamo un disco, di non ripetere quanto già fatto, ma neppure di dimenticarcene. In questo album, abbiamo lasciato che fossero le canzoni a prendere vita e abbiamo esplorato trame e suoni. Siamo eccitati all’idea che il mondo ascolti Turn Blue.”

Turn Blue arriva dopo il successo di critica e pubblico di El Camino (2011), certificato disco d’Oro in Italia e vincitore, alla 55^ edizione dei Grammy Awards, di ben 3 premi – Best Rock Performance, Best Rock Song e Best Rock Album. Considerando anche quelli vinti per Brothers la band ha quindi all’attivo un totale di 6 Grammy conquistati.

La carriera del duo originario dell’Ohio, composto da Dan Auerbach e Patrick Carney, inizia nel 2002 con The Big Come Up, un album registrato con pochi mezzi ma che attira immediatamente non solo l’attenzione dei media musicali, ma anche di pubblicitari e produttori cinematografici che, utilizzando alcuni dei loro brani nei loro lavori, hanno contribuito a far crescere rapidamente la loro fama.

La vera svolta è avvenuta con la pubblicazione, nel 2010, di Brothers, con cui i The Black Keys hanno venduto oltre un milione di copie e vinto 3 Grammy Awards tra cui quello come Best Alternative Music Album, ma è con il lavoro successivo,El Camino, del 2011, che la band è diventata mainstream a tutti gli effetti, grazie al potente traino dei singoli Lonely Boy e Gold on the Ceiling, che hanno invaso per mesi l’airplay radiofonico in tutto il mondo, Italia compresa. Anche questo album, prodotto da Danger Mouse e dai The Black Keys stessi, si aggiudica 3 Grammy Awards (Best Album Rock, Best  Rock Song, Best Rock performance), vendendo oltre 2 milioni copie in tutto il mondo.