Home NEWS CONCERTI Ypsigrock 2014: ecco i nuovi annunci

Ypsigrock 2014: ecco i nuovi annunci

YPSIGROCK FESTIVAL

annuncia:

WILD BEASTS
FANFARLO
FOREST SWORDS
MONEY

A breve altri annunci e abbonamenti in vendita solo su www.ypsigrock.com

ypsigrocknews

Castelbuono 17 aprile 2014.  La Lineup di Ypsigrock in programma come sempre a Castelbuono, dal 7 al 10 agosto 2014, si arricchisce con altre imperdibili conferme. Dopo l’annuncio di Sun Kil Moon di Mark Kozelek, il festival indie dell’estate italiana avrà l’onore di ospitare Wild Beasts, Fanfarlo, Forest Swords e Money.

WILD BEASTS

Dopo la nomina per il Mercury Prize e la vittoria ai London Awards for Art and Performance, il quarto album dei Wild Beasts Present Tense era tra le uscite più attese del 2014. Il duo inglese formato da  Hayden Thorpe e Ben Little non ha disatteso alcuna aspettativa rilasciando un lavoro art-pop di rara eleganza, svelando un’entità riccamente creativa ancora in ascesa, che risplende per bellezza e audacia.  La band di Kendal si è affidata ai due famosi produttori Leo Abrahams e Alex “Lexxx” Droomgoole (già al lavoro per Arcade Fire, M.I.A. e Franz Ferdinand) che si sono dimostrati i sapienti registi del suono moderno ed intrigante che l’album ha acquisito. Unendo elettronica, dance-music, synth-pop, drum’n’bass e ambient allo spiccato gusto per le sonorità anni ’80, i Wild Beasts hanno rilasciato un gioiello di musica d’avanguardia intelligente e poetica, un lavoro dalle sonorità imponenti e dalle molteplici contaminazioni dissonanti.

FANFARLO

Dopo Reservoir e Rooms Filled With Light, i Fanfarlo guidati dal frotman Simon Balthazar tornano sulla scena con Let’s Go Extinct, rilasciato nel febbraio di quest’anno per loro etichetta New World Record.  Il terzo capitolo della storia musicale della band londinese è un concept album sull’umanità e il futuro della specie, che si sviluppa attorno ad una scrittura matura, ricamata su un indiepop sontuoso, costruito su arrangiamenti studiati per una vasta gamma di strumenti. Let’s Go Extinct è composto da dieci tracce,  registrate in Galles nei Bryn Derwyn Studios con la produzione di David Wrench e segna l’ingresso alla batteria di Valentina Magaletti  che sostituisce il batterista Amos Memon.

FOREST SWORDS

E’ il moniker dietro cui si cela il produttore inglese Matthew Barnes. Il progetto ha preso vita nel 2009, esordisce alle stampe con l’EP Dagger Paths (2010, Old English Spelling Bee) e si afferma nel 2013 con l’album Engravings, una delle migliori pubblicazioni dell’anno, uscita per la prestigiosa Tri Angle. Il debutto di Forest Swords è un’incantevole ed inquieta odissea, immersa nella misticità allettante dell’ignoto. Barnes fa un lavoro incredibile e si avvolge di un tessuto cacofonico, intrecciando suoni lussureggianti, voci fantasma, canti gutturali, fiati innaturalmente trasformati, note riverberate all’infinito contro le pareti di un paesaggio sinistro di un incubo visionario. La costruzione di questo debutto, attorno alla perfetta ripetizione di suoni inquietanti, rende quello di Forest Swords un esordio immediatamente familiare anche se rimane estraneo, univoco e diverso da tutto ciò che lo circonda nell’attuale panorama musicale.

MONEY

Di base a Manchester, ruotano attorno al genio artistico e creativo del frontman Jamie Lee che guida il quartetto composto da Charlie Cocksedge (chitarre), Billy Byron (batteria) e Scott Beaman (basso). Il loro esordio The Shadow of Heaven, rilasciato nell’agosto 2013 per Bella Union e registrato al Bunker, un’ex fabbrica vicino alla prigione di Strangeways nella periferia di Manchester, edificio fatiscente usato dalla band anche per alcuni live, ha messo in evidenza sin da subito il loro talento musicale, proponendo un sound denso, costruito su melodie pop, sonorità più ricercate e sublimato dai testi evocativi. Questo interessante debutto ha l’ambizione di scardinare il divario che esiste tra musica pop e poesia.

In attesa dei prossimi annunci, a breve verranno riaperte le vendite degli abbonamenti per la diciottesima edizione di Ypsigrock Festival solo ed esclusivamente sul sito ufficiale www.ypsigrock.com.

Per informazioni:
Infoline pubblico / stampa: +39  336 45 09 850
info@ypsigrock.it

www.ypsigrock.com