Home EXTRA ANNIVERSARI U2: 35 anni di War

U2: 35 anni di War

Impenitente, severo e incazzato, War è un ultimo istante di rabbia prima che il successo planetario travolga la band di Dublino. Uscito il 28 Febbraio del 1983 e realizzato in una manciata di mesi, l’album risente fortemente della crisi del gruppo post “October” e di un contesto geopolitico tumultuoso. Lo sguardo cupo e le labbra lacerate di Peter Rowen in copertina, incarnano le grida provenienti dall’assenza di qualsiasi forma di tutela dei diritti umani negli anni dei Trouble Nord Irlandesi, il tira e molla, a colpi di minacce nucleari, tra Stati Uniti e Russia, le lotte dei movimenti a difesa dei lavoratori in opposizione ai regimi comunisti. Sono echi che rimbalzano così forte dentro la mente inquieta del giovane Paul Hewson che non vuole zittirsi e riesce a veicolare un messaggio politico pacifista così forte e potente impossibile da ignorare. “War” significò molto: fu la prova che, durante gli anni dell’ascesa del pop, della new wave, del punk, del rap e del metal, il rock era ancora in grado di scuotere le coscienze con un messaggio che fosse davvero attuale e reale. Fu l’album di New Year’s Day, singolo che ne anticipava l’uscita e primo vero successo in termini di classifiche e vendite. Fu l’album di un vero e proprio inno, Sunday Bloody Sunday, urlato a gran voce durante il tour negli stadi di tutto il mondo, con quella bandiera bianca sollevata in cima al Red Rocks Ampitheatre di Denver, in Colorado. Fu il primo album degli U2 a raggiungere la posizione numero uno nelle classifiche inglesi, riuscendo nell’impresa impossibile di scalzare “Thriller”. “War” fu il primo album politico di una band che da quello status, per fortuna o purtroppo, non è mai più riuscita a dissociarsi.

DATA D’USCITA: 28 Febbraio 1983
ETICHETTA: Island

Lejla Cassia
Catanese, studi apparentemente molto poco creativi (la Giurisprudenza in realtà dà molto spazio alla fantasia e all'invenzione). Musicopatica per passione, purtroppo non ha ereditato l'eleganza sonora del fratello musicista; in compenso pianifica scelte di vita indossando gli auricolari.