Home RECENSIONI

RECENSIONI

Greta Van Fleet – The Battle At Garden’s Gate

Esistono migliaia di modi per iniziare a impostare un articolo, si può scegliere di essere seri, obiettivi e coincisi oppure ironici e prolissi, finendo...

Godspeed You! Black Emperor – G_d’s Pee AT STATE’S END!

Nessuno si offenderà leggendo l’affermazione che segue: i Godspeed You! Black Emperor sono la più grande post rock band di sempre. Per longevità, continuità,...

DVNE – Etemen Ænka

I DVNE sono senza dubbio una delle realtà più intriganti del panorama metallico degli ultimi cinque anni. Non è solo la tipologia di metal...

Tune-Yards – Sketchy.

Tra gli artisti sotto contratto con la 4AD nell'ultimo decennio, i Tune Yards hanno saputo tenere altissimo il buon nome di un’etichetta dal gusto...

Cloud Nothings – The Shadow I Remember

Diviso essenzialmente tra indie rock, emo e ben pochi dettagli post-hc, il nuovo lavoro dei Cloud Nothings The Shadow I Remember è arrivato a distanza di...

Tomahawk – Tonic Immobility

Nonostante Mike Patton sia ormai certamente considerato come una leggenda del rock, non sembra mai esserci una quantità di attenzione esagerata per i Tomahawk....

A.A. Williams – Songs From Isolation

Un po' tutti, durante l'ultima orrenda annata trascorsa, hanno provato a esorcizzare l'isolamento, la distanza fisica e mentale, la depressione latente e tutto il...

The Horrors – Lout

Se c'è un pregio − tra svariati altri − di cui va dato atto ai The Horrors di Faris Badwan è sicuramente il loro...

The Antlers – Green To Gold

Il lungo flusso sonoro con cui Silberman e Lerner aprono il sesto disco a firma The Antlers ha il sentore dell’approdo. Questo in accezione...

Xiu Xiu – OH NO

Deus ex machina del progetto Xiu Xiu, che da una ventina d'anni a questa parte ci inonda con frequenza e regolarità di inquietudini e...

Lost Girls – Menneskekollektivet

La sinergia tra la songwriter norvegese Jenny Hval e il chitarrista Håvard Volden non è certo cosa nuova. In primis perché Volden accompagna da tempo...

Genesis Owusu – Smiling With No Teeth

Ultimo giorno di Agosto, anno domini 1997. L’Inter ha appena acquistato dal Barcellona Ronaldo, l’unico e il solo. Fa il suo esordio in casa...

Do Nothing – Glueland EP

Il valido extended play precedente "Zero Dollar Bill" (2020) aveva aggiunto il nome dei Do Nothing al variegato menù post punk, arricchendo il banchetto...

Altin Gün – Yol

Nel passato l’imperante anglofonia come unica alternativa alla nostra lingua madre aveva un qualche senso: i negozianti dovevano importare musica con qualche speranza di...
21,404FansMi piace
2,255FollowerSegui
1,178FollowerSegui
58IscrittiIscriviti