Home RECENSIONI Kali Uchis – Sin Miedo (del Amor y Otros Demonios) ∞

Kali Uchis – Sin Miedo (del Amor y Otros Demonios) ∞

Kali Uchis è così giovane e così talentuosa che a volte ci si dimentica che siamo all’ascolto di una ragazza classe ’94 e non di una veterana dello show business. Dopo un fotonico album di debutto dal nome più che mai attuale, “Isolation” (2018), lavoro supportato da un invidiabile palmarès di featuring e produttori (tra gli altri Kevin Parker, Damon Albarn, Thundercat, Tyler The Creator…) è arrivato ora il secondo album dell’artista colombiano-americana, Sin Miedo (del Amor y Otros Demonios) ∞.

Come suggerisce il titolo, il disco è cantato quasi interamente in spagnolo, con sprazzi momentanei di lingua inglese e spanglish, comparsi o per mano delle risicatissime collaborazioni presenti nella tracklist (PARTYNEXTDOOR, Rico Nasty), o per completare in modo stiloso alcuni incastri nei testi (“…Con un poco de aguardiente y limón / En el jardín, boy, you should taste the fruit”, dal ritornello di Aguardiente y Limón). Lo stile non è mai mancato a Kali Uchis, caratteristica che, come avevamo già visto in “Isolation”, le permette di viaggiare tra diverse latitudini sonore senza perdere per strada la sua identità.

Qua c’è di tutto e tutto suona bene: musica tradizionale latinoamericana (l’apertura offerta dal bolero La Luna Enamorada e successivamente Que Te Pedì), trap (Aquí Yo Mando con la già citata e violentissima Rico Nasty), il trip hop da colonna sonora di 007 Vaya Con Dios ed il reggaeton più classico riposto in coda al disco. Le canzoni più memorabili del disco son quelle che suonano nel segno della continuità col sound dell’album precedente, ovvero un ideale dream pop tra il passato delle ballad anni ’80 e l’urban del futuro: Quiero Sentirme Bien e Telepatía sono due perle che rendono bene l’idea del potenziale di Kali Uchis.

La sua forza espressiva non si è fortunatamente persa nel giro di due album, anzi “Sin Miedo” aggiunge altri grandi pezzi al repertorio già degno di nota della cantante. La conquista del mercato discografico mondiale, che sia in inglese o in spagnolo, per lei è solo una questione di tempo.

(2020, EMI / Interscope)

01 La Luna Enamorada
02 Fue Mejor (feat. PARTYNEXTDOOR)
03 Aguardiente y Limón
04 Aquí Yo Mando (feat. Rico Nasty)
05 Vaya Con Dios
06 Que Te Pedí
07 Quiero Sentirme Bien
08 Telepatía
09 De Nadie
10 No Eres Tu (Soy Yo)
11 Te Pongo Mal (Prendelo) (feat. Jowell & Randy)
12 La Luz (Fín) (feat. Jhay Cortez)
13 Ángel Sin Cielo

IN BREVE: 4/5

Stefano D. Ottavio
Bassista nei SICA, diviso fra Torino e Bologna, mette per iscritto le sue opinioni sulla musica così da evitare di rompere le palle degli amici a voce.