Home RECENSIONI Starsailor – All The Plans

Starsailor – All The Plans

La band di Wigan stupisce ancora. Un sapore nostalgico, una forte potenza emotiva ed un ritmo deciso e nello stesso tempo dolce sono le caratteristiche principale di All The Plans, ultima registrazione degli Starsailor. Il progetto, curato da un Lord del rock quale Ronnie Wood, si articola in undici intense canzoni dove James Walsh & Co. non inseriscono solo un ritmo ed una esecuzione inerente al loro stile, ma i sentimenti che mancavano alla loro musica. Dopo il flop di “On The Outside” (2005), che spezza la linea positiva dei primi due album “Love Is Here” (2002) e “Silence Is Easy” (2003), quest’ultimo lavoro, senz’altro più maturo dei precedenti, sembra portare al gruppo nuova linfa ispiratrice. I testi colpiscono per la loro oggettività e per la loro profondità, ma da notare è la rinnovata armonia tra tutti gli strumenti – l’esempio è Neon Sky – che plasmano le tracce facendo arrivare il ritmo dritto all’ascoltatore, ed è il caso di pezzi come All The PlansTell me it’s not over, primo singolo estratto. La novità di questo album è fondamentalmente per la scelta di un rock molto più melodico con sonorità molto country, soprattutto in Boy In Waiting e in Stars and Stripes. Questa scelta, in alcuni punti, rende l’album lievemente ridondante, ma di ciò non risentono le sonorità più “old rock” presenti, fra tutte, in Change my mind. La voce incredibile di Walsh sembra essere il peso delle varie tracce, che senza di lui, con molta probabilità, sarebbero solo dei buoni brani melodici; la prova è senz’altro la lenta e conclusiva Safe at home, dal ritmo soft ed essenziale a cui solo la voce del frontman conferisce una fortissima intimità, proprio come se stesse cantando privatamente, solo per chi ascolta. Per la band che nel 2000 era stata osannata come “The New Coldplay”, secondo la critica inglese, si apre un nuovo periodo artistico che si spera riesca a riportarli alle aspettative di inizio carriera, aspettative date anche dalla nuova etichetta produttrice del gruppo, la Virgin.

(2009, Virgin)

01 Tell Me It’s Not Over
02 Boy In Waiting
03 Thames, The
04 All The Plans
05 Neon Sky
06 You Never Get What You Deserve
07 Hurts Too Much
08 Stars And Stripes
09 Change My Mind
10 Listen Up
11 Safe At Home

A cura di Daniele Palumbo