Home RECENSIONI EXPRESS Sea Girls – Open Up Your Head

Sea Girls – Open Up Your Head

Il calderone indie made in UK è ormai zeppo e spesso serve pietanze insipide con contorno di aspettativa: è il caso dei londinesi Sea Girls. Dopo aver ricevuto il plauso per i loro live, aver supportato i Foals ed essere entrati in varie ed entusiastiche “hype list”, con tanto di paragone con gli Arctic Monkeys (che suona come un’eresia), il loro non si è rivelato il migliore degli esordi. Tra i pochi brani degni di nota l’apertura Transplant, Lie To Me e il singolo All I Want To Hear You Say, poco per quattordici tracce. Open Up Your Head non è né bello né brutto, semplicemente inoffensivo: non ha particolari punti di spicco e lascia in attesa che il quartetto riesca a far emergere un qualche tratto distintivo, cosa che invece non accade. I testi post-adolescenziali, quasi tutti a sfondo sentimentale, non brillano per inventiva e il sound anthemico tra Bastille, Killers e Kooks convince a metà, facendoli apparire talvolta come una cover band (pecca grave per un debut). In mancanza di eventi dal vivo, un simile lavoro si perde nel mare magnum dell’indie pop/rock, senza poter fruttare alcunché.

(2020, Polydor)

01 Transplant
02 All I Want To Hear You Say
03 Do You Really Wanna Know?
04 Lie To Me
05 Call Me Out
06 Closer
07 Forever
08 Weight In Gold
09 Ready For More
10 Violet
11 Shake
12 Damage Done
13 You Over Anyone
14 Moving On

IN BREVE: 2/5

Martina Vetrugno
Studentessa di ingegneria informatica, musicofila, appassionata di arte, letteratura, scrittura e tante altre (davvero troppe) cose. Parla di musica su Il Cibicida, Indiementia e con chiunque incontri sulla sua strada o su un regionale (più o meno) veloce.