EXPRESS

Per provare a lasciarsi indietro il meno possibile di ciò che offre lo sconfinato mercato discografico, tanto italiano quanto internazionale, ecco che arrivano le recensioni brevi de Il Cibicida: piccoli approfondimenti veloci da leggere, ristretti ma intensi come un espresso

The Strokes – Future Present Past EP

Un EP con tre inediti più un remix è, per chi non ha dato segni di vita per oltre tre anni, una boccata d’ossigeno non indifferente. Se la band in...

Aesop Rock – The Impossible Kid

A molti anni dal suo ultimo progetto da solista, Aesop Rock, tra una pausa e l’altra con gli innumerevoli gruppi di cui fa parte, ritorna con The ...

Kvelertak – Nattesferd

Il terzo album dei Kvelertak segna una decisa sterzata verso l’hard’n’heavy anni ’80 che guarda all’epica di Van Halen e Judas Priest. Il sestetto...

A Giant Dog – Pile

I texani A Giant Dog si affacciano sul panorama musicale con questo Pile, lavoro tanto prolisso quanto ferocemente immediato. Quindici brani dall'...

Verdiana Raw – Whales Know The Route

Rispetto all’esordio “Metaxy” del 2012, questo secondo lavoro firmato dalla fiorentina Verdiana Raw cambia sensibilmente rotta: la formazione clas...

Skepta – Konnichiwa

Boy Better Know è il collettivo fondato da Skepta con il fratello JME (che collabora in That’s Not Me), insieme hanno dato forma alla diffusissima...

Dainocova – Dark Tropicana

Dark Tropicana, secondo album di Dainocova (moniker del songwriter sardo Nicola Porceddu), tiene fede al proprio titolo dipingendo acquerelli di s...

Kaytranada – 99.9%

Album di debutto per il produttore, che ha sempre contribuito alla crescita di sonorità qualitativamente di livello, producendo sin da subito rapp...

Melvins – War Pussy EP

Nel loro costante cambiare formazione, Buzzo e Crover hanno, negli anni, tracciato uno “who’s who” del meglio del mondo veramente “alternative” am...

Long Distance Calling – Trips

Arruolato in pianta stabile il cantante norvegese Petter Carlsen, già ospite in “The Flood Inside”, i Long Distance Calling tornano sulle scene. L...

Tre Allegri Ragazzi Morti – Inumani

Una copertina à la Matisse, il dub destituito da un rock cangiante e poi una luce obliqua. Inumani è un ossimoro fatto bene. I TARM attraversano u...

Mary In June – Tuffo

E alla fine l’esordio su lunga distanza è arrivato per i Mary In June, dopo che il mini “Ferirsi” del 2011 aveva aperto le ostilità. E per il debu...

Hooverphonic – In Wonderland

Anche per questo nuovo lavoro i belgi Hooverphonic non tradiscono il loro stile votato da sempre al cinema: Alex Vallier e Raymond Geerts scelgono...