Prince: 35 anni di 1999

Cosa facevate, nella vita, a ventiquattro anni? Studiavate, avevate il vostro primo lavoretto? Prince Rogers Nelson, il folletto di Minneapolis, rivoluzionava il funk. Ma si sa, è sempre stato precoce, il rag...

Kamasi Washington – Harmony Of Difference

Venuto alla ribalta nel 2015 con lo straordinario “The Epic” e, nello stesso anno, con la collaborazione al capolavoro di Kendrik Lamar “To Pimp A Butterfly”, Kamasi è ormai il nome importante nella scena jazz ...

Ty Segall @ The Coronet, Londra (01/09/2017)

Il Coronet Theatre è un teatro che esiste da oltre centoquaranta anni ad Elephant & Castle, poco fuori il centro di Londra. È una venue che rischia di scomparire, perché non ha abbastanza soldi per cont...

Queens Of The Stone Age – Villains

Un lustro ricco di eventi, quello che ha condotto Josh Homme a Villains. Un lustro che lo ha visto superare una terribile crisi depressiva con uno dei migliori album della sua carriera (il precedente “...Like C...

Royal Blood – How Did We Get So Dark?

La imbarazzante quantità di band che viene identificata come “i nuovi salvatori del rock’n’roll” probabilmente continuerà ad aumentare anno dopo anno, senza soluzione di continuità, così come accade da una vent...

Melvins – A Walk With Love & Death

Non ci si annoia mai da fan dei Melvins. In continuo movimento, alla continua ricerca di approcci diversi, da 30 anni a questa parte. Certo, non conviene molto affezionarsi ad una line-up specifica, perché il c...

Fleet Foxes – Crack-Up

Se vi fosse un ascoltatore che si aspettasse da Robin Pecknold un disco nel quale, in qualunque modo, dia retta a qualcuno, qualcuno a caso, chiunque, beh, di certo rimarrebbe deluso. Uno che molla la band con ...

Chuck Berry – Chuck

La storia del rock’n’roll, al momento e da molto tempo, è un affare per nerd; la storia quella con le date, le analisi sociologiche, lo studio del metro, del back beat, del sincopato, eccetera. È un peccato, pe...

Dan Auerbach – Waiting On A Song

Dan Auerbach, amatissimo/odiatissimo frontman dei Black Keys, ha fatto un disco retrò. “E sti cazzi?”, potrebbe osservare il lettore più attento, “Dan Auerbach fa da sempre dischi così retrò che più retrò non s...

!!! – Shake The Shudder

Ci sono stati periodi storici in cui la musica danzereccia (di ogni genere e tipo) si è spinta “oltre”, passando dal dancefloor, dai culi che si muovono ignorando qualunque cosa che non sia la cassa in quattro ...

Pond – The Weather

È da tempo diventata stucchevole la pantomima per cui ogni volta che esce un nuovo disco dei Pond bisogna citare i Tame Impala di Kevin Parker. È stucchevole, generalmente, perché il collegamento esiste e la mu...

Gorillaz – Humanz

Ormai ci siamo abituati alla routine dei Gorillaz: qualche annetto di silenzio, poi comincia a trapelare qualche notizia di Damon Albarn e Jamie Hewlett pronti a fare qualcosa di nuovo, l’hype inizia a montare,...

Goldfrapp – Silver Eye

Alison Goldfrapp e Will Gregory non sono mai stati famosi per ripetersi. Seppur con la costante presenza di un’abbuffata di sintetizzatori, il duo londinese ha sempre avuto modo di proporre atmosfere e suoni di...

Jarvis Cocker & Chilly Gonzales – Room 29

Lo Chateau Marmont Hotel sul Sunset Boulevard di Los Angeles è uno degli hotel piú famosi nella storia, e ancor piú nella storia del rock. Da Morrison ai Led Zeppelin a Belushi, è difficile trovarne uno più...

Jamiroquai – Automaton

La vita è strana, a volte, soprattutto nelle piccole cose. Ad esempio, stamattina, prima di cimentarmi in un conclusivo ascolto di Automaton al fine di scriverne su queste pagine, ho attaccato, come quasi ogni ...