ITALIA

Sacramento – Lido

È ormai molto complicato – se parliamo della nuova scena musicale italiana – imbattersi in concept album che mantengano un reale filo conduttore durante...

Liberato – S/T

Liberato è un incubo. È apparso all’improvviso, si è imposto sin da subito, non si sa chi sia. Scrive canzoni d’amore in dialetto napoletano,...

Coma_Cose – Hype Aura

“Il termine Hype si usa per descrivere l’attesa di qualcosa di particolarmente desiderato: un film, un libro o un disco, che accresce l’Hype dei...

Giorgio Poi – Smog

Versione breve del concetto, che poi è l'unica informazione che si sta cercando dentro questa recensione: Smog non è bello quanto “Fa niente”. Ma...

EPO – Enea

Partenope è così, accogliente con chi arriva, sodale con i suoi figli, ti abbraccia, ti stringe nella sua morsa, fatta di increspature di suoni...

Tersø – Fuori dalla Giungla

Gran parte del fallimento di un’ampia fetta dell’attuale e più giovane panorama indipendente italiano sta tutta nella pressoché totale mancanza di ricerca e personalizzazione....

Umberto Maria Giardini – Forma Mentis

Negli ultimi giorni ha destato particolare scalpore la proposta di legge, supportata da una lettera di Mogol agli associati SIAE, che renderebbe obbligatoria una...

C’mon Tigre – Racines

Le città di mare, si sa, hanno la capacità innata di accogliere e raccontare storie, aggiungendo nuovi tasselli al proprio mosaico culturale. Chi ci...

Be Forest – Knocturne

Ai pesaresi Be Forest piace fare le cose per bene. Oddio, in realtà un po’ a tutti piacerebbe farle per bene, solo che a...

Dimartino – Afrodite

Sarà per questioni di pregiudizio, di luoghi comuni o forse sarà perché è così davvero, ma la produzione italiana degli ultimi anni sembra caduta...

Massimo Volume – Il nuotatore

Scriveva Karl Kraus: “Quando il sole della cultura è basso, anche i nani hanno l’aspetto dei giganti”. Vale per tutto, come solo i grandi...

Gomma – Sacrosanto

L’appiattimento che da qualche anno a questa parte ha colpito la musica italiana cantata in italiano, specie quella più fresca (ché quella meno fresca...

Afterhours – Noi siamo Afterhours

Neanche il più scafato dei narratori sarebbe riuscito a sintetizzare trent’anni di vita di un uomo avendo a disposizione una sola serata per farlo....

I Hate My Village – S/T

Succede che due musicisti romani, dal background internazionale, si trovino a jammare in sessioni infinite, utilizzando un linguaggio musicale nuovo, contaminato, transculturale, insomma la...