RECENSIONI

Beyoncé – Lemonade

lemonade

Beyoncé, si sa, non ha bisogno né di presentazioni né di promozione. Dopo il successo dell’omonimo album del 2013, lanciato nel cuore della notte senza aver prima destato alcun sospetto, utilizza la stessa strategia per questo Lemonade, rilasciato in esclusiva ...

Leggi tutto »

Tim Hecker – Love Streams

lovestreams

Ad ogni nuova uscita, Tim Hecker si conferma estro trasformista dell’elettronica d’ambiente senza però mai tradire se stesso. Cambiano gli strumenti e l’umore generale, ma ogni singolo timbro, ogni singolo intervallo armonico, ogni scenario sonoro creato è riconoscibile, suo nella ...

Leggi tutto »

Wire – Nocturnal Koreans

nocturnalkoreans

Al netto degli anni di attività, del numero di pubblicazioni e della statura artistica, i Wire sono il gruppo che più ha onorato la propria carriera nella storia della cosiddetta musica punk, con annessi e connessi. Sempre ostili all’appiattimento, sempre ...

Leggi tutto »

Winterpills – Love Songs

lovesongs

Philip Price, voce e leader della formazione del Massachussetts dei Winterpills, ne sentiva davvero il bisogno, la voglia di roots si era già impadronita della sua anima creativa. Fatto sta che in questo nuovo Love Songs – sesto disco in ...

Leggi tutto »

Heron Oblivion – S/T

heronoblivionalbum

Paragonabile ad una leggiadra botta di metedrina, il progetto sonico omonimo degli Heron Oblivion, Meg Baird voce portante ed Ethan Miller e Noel Von Harmonson dei Comets On Fire, è gia – per questi personaggi – garanzia di volo in ...

Leggi tutto »

M83 – Junk

junk

Prima una rispettabile carriera fatta di shoegaze, poi il boom commerciale a scoppio ritardato di “Hurry Up We’re Dreaming”, album del 2011 che fece storcere il naso ai puristi ma diventò un successo planetario grazie ad alcuni splendidi brani (“Midnight ...

Leggi tutto »

Ash Code – Posthuman

posthuman

Gli anni Ottanta scarni, emaciati e una coldwave rimessa in moto ottimamente fanno condensa in questo bel disco dei campani Ash Code, Posthuman, una dinamica grigio/fluo che si muove plasticamente su dancefloor rimbombanti di sintetizzatori, echi post punk, elettronica, drum ...

Leggi tutto »

Sioux Falls – Rot Forever

rotforever

Dal Montana l’inno raggiante di un’eterna gioventù elettrificata, quella goliardica reputazione rock che Ben Scott, Isaac Eiger e Fred Nixon tengono ben stretta tra sogni, suoni lucidi e buoni che in circa settanta minuti attraggono come calamita qualsiasi udito. Con ...

Leggi tutto »