I nostri Feed RSS  Il Cibicida su Facebook  Il Cibicida su Twitter  Il Cibicida su Google+  Il Cibicida su Instagram  Il Cibicida su Twitter  Il Cibicida su YouTube  Il Cibicida su MySpace  Il Cibicida su FriendFeed  Il Cibicida su Soundcloud  Il Cibicida su Last.fm
Iggy And The Stooges - Ready To Die

Iggy And The Stooges – Ready To Die

Il rock è vivo, il rock è morto, il rock non esiste più, la retromania ci ucciderà tutti, meno male che c’è Jack White che rifà i Led Zeppelin, le nuove leve scopiazzano i ’60/’70/’80, il revival non è citazionismo bensì omaggio. Saranno anche chiacchiere […]

Meat Puppets - Rat Farm

Meat Puppets – Rat Farm

Una carriera da outsiders quella dei Meat Puppets: mai troppo seguiti, mai troppo lodati, mai troppo presi in considerazione, eppure stimati dai colleghi e punto di riferimento per tanti di loro, tra cui quel Kurt Cobain che li volle nel leggendario “Unplugged in New York”, […]

Yeah Yeah Yeahs - Mosquito

Yeah Yeah Yeahs – Mosquito

A giudicare dalla copertina di questo Mosquito, quarto lavoro sulla lunga distanza a firma Yeah Yeah Yeahs, il trio newyorkese ha deciso di giocare un po’. Perchè finora gli artwork scelti dalla band erano stati tutti piuttosto artistoidi, di quella roba che nella Grande Mela […]

Shining - One One One

Shining – One One One

Sono passati ben 3 anni dall’uscita di ‘Blackjazz’ – e sembrano meno –, eppure dopo 3 anni qualche canzone di quell’album gira ancora nelle nostre teste. One One One è per gli Shining il seguito perfetto, riprende esattamente da dove i nostri avevano lasciato, perché […]

Flaming Lips - The Terror

Flaming Lips – The Terror

Star dietro a Wayne Coyne e i suoi Flaming Lips è sempre stata impresa piuttosto ardua. Un’impresa che negli ultimi anni è divenuta addirittura titanica, con la band immersa in mille cose diverse: tributi, cover, album, ep, collaborazioni, colonne sonore, progetti video, Amanda Palmer, altri […]

James Blake - Overgrown

James Blake – Overgrown

Quando nel 2011 James Blake pubblicava il suo primo, omonimo, album la situazione era piuttosto diversa in quel variegato mondo che risponde al nome di dubstep. C’era in corso la ridefinizione dei confini, la standardizzazione di un sound, soprattutto per quegli artisti – come lo […]

Clutch - Earth Rocker

Clutch – Earth Rocker

Il perché i Clutch diano la merda al 98% dell’universo Roccherrolle planetario non è da rintracciarsi esclusivamente nella superlativa barba di Neil Fallon. Refrattari a qualsiasi moda mastica&sputa, noncuranti degli anni che passano e fanno cadere i capelli e slabbrare le panze, i quattro di […]

Steven Wilson - The Raven That Refused To Sing (And Other Stories)

Steven Wilson – The Raven That Refused To Sing (And Other Stories)

Polistrumentista autodidatta, produttore, coinvolto in innumerevoli progetti paralleli ma, soprattutto, fruitore di musica. Per capire come si arriva a questo The Raven That Refused To Sing (And Other Stories), terzo album solista di Steven Wilson, bisogna tornare indietro. C’erano una volta – e ci sono […]

Mad Season - Above (Deluxe Edition)

Mad Season – Above (Deluxe Edition)

Non è probabilmente un caso che due degli album più rappresentativi dell’intera ondata grunge siano stati partoriti da formazioni estemporanee, nate per motivazioni diverse e in momenti diversi, a testimoniare la fluidità della scena e dei suoi protagonisti. Stiamo parlando ovviamente dei Temple Of The […]

Clipping - Midcity

Clipping – Midcity

La cosa bella, quando disconosci o non padroneggi alla perfezione una lingua, è poterne apprezzare il suono, le melodie che s’intrecciano controvoglia per le strade come gli odori nei sūq. Ora: non è proprio esatto dire che il sottoscritto disconosca l’idioma anglosassone, anzi (avrei fatto […]

Mudhoney - Vanishing Point

Mudhoney – Vanishing Point

Quando il calderone del grunge era ancora in fase di ebollizione, quando fu il momento di decidere quale “strada” imboccare affinché la rabbia di quella Generazione X di base a Seattle potesse colpire più duro, Mark Arm e i suoi Mudhoney optarono per l’approccio più […]

Chelsea Light Moving - S/T

Chelsea Light Moving – S/T

Se c’era un connubio indissolubile, nel rock degli ultimi trent’anni, era quello dei Sonic Youth. Ci correggiamo, era quello fra Thurston Moore e Kim Gordon, coppia d’oro tanto nella gioventù sonica quanto nella vita, che mai e poi mai avremmo potuto immaginare divisa: ognuno per […]

Black Rebel Motorcycle Club - Specter At The Feast

Black Rebel Motorcycle Club – Specter At The Feast

E’ da almeno un decennio che ci si aspetta il “botto” dei Black Rebel Motorcycle Club e loro puntualmente tirano fuori dischi che “ci siamo quasi, ci siamo quasi…”, ma che rimangono perennemente la rivisitazione di qualcosa di già fatto-scritto-suonato, da loro o da qualcun […]

Kvelertak - Meir

Kvelertak – Meir

Potevano i Kvelertak secernere un album più ignorante e rozzo dell’omonimo debutto? Potevano e l’hanno fatto, grazie all’Inferno. Ascella putrida e buzzurrume sono di casa dalle parti di questi bei signorinelli norvegesi. Riff epici a secchielli, cavalcate death’n’roll à la Entombed irruvidite dal garage-punk degli […]

Depeche Mode - Delta Machine

Depeche Mode – Delta Machine

Da che mondo è mondo, una prassi consolidata da parte degli artisti è quella di utilizzare toni a dir poco entusiastici nell’argomentare sul loro prossimo/nuovo lavoro. Vuoi per furbeschi fini di marketing, vuoi per reale convinzione nella strada intrapresa, fatto sta che ciascuno parla dell’ultimo […]

Keaton Henson - Birthdays

Keaton Henson – Birthdays

Uomo dal multiforme ingegno, Keaton Henson. Meglio dire: giovane uomo. Classe ’88, un acclamato esordio discografico alle spalle, una silloge di poesie in fase di stampa e una carriera da illustratore già più che ben avviata. Mica male, direte; dov’è la fregatura? Nessuna fregatura, neanche […]

Suede - Bloodsports

Suede – Bloodsports

Con i Suede non c’eravamo lasciati proprio benissimo. Nel 2002 “A New Morning” scrisse la parola fine in calce alla discografia della band, non soltanto perché ultimo tassello prima della “pausa di riflessione” ma anche e soprattutto perché pesantissimo macigno sulla loro ispirazione, lontano anni […]

Devendra Banhart - Mala

Devendra Banhart – Mala

Quel freakkettone di Devendra Banhart ce l’ha un po’ per vizio di disorientare l’ascolto. Lo fa senza malizia, lo fa perché per la testa gli girano sempre mille paesaggi diversi, tutti da affrescare a forza di note. Questo Mala, così, va inevitabilmente incontro alla sorte […]

Low - The Invisible Way

Low – The Invisible Way

Vent’anni di carriera andavano in qualche modo celebrati, anche perché di carriere come quella dei Low non è che se ne siano viste chissà quante a cavallo fra vecchio e nuovo millennio. La coppia Sparhawk-Parker giunge così in questo 2013 tanto alle due decadi d’attività […]

Dutch Uncles - Out Of Touch In The Wild

Dutch Uncles – Out Of Touch In The Wild

Non è la prima volta in questi anni che ci troviamo a parlare di una band che fa di un pop geometrico, complesso, sensuale, la sua cifra stilistica. E ancora una volta si tratta di UK. Potremmo parlare di una sorta di equilibrismo pop per […]

Iceage - You're Nothing

Iceage – You’re Nothing

Post punk potente, sicuro di sé, che cede a pochi compromessi ma soprattutto tanto, tanto rumore. Gli Iceage, dopo un debutto che ha convinto pubblico e critica, “New Brigade”, inciso quando l’età media delle band oscillava tra i 17 e i 18 anni, danno alle […]

Johnny Marr - The Messenger

Johnny Marr – The Messenger

Non può certo dirsi che Johnny Marr sia stato lì fermo a godersi le royalties da quando, nel 1987, i quattro Smiths posero fine alla propria parabola artistica congiunta. Di fieno in cascina ne ha messo parecchio anche dopo, con altre band, partecipazioni e via […]

David Bowie - The Next Day

David Bowie – The Next Day

Dieci anni d’assenza non possono passare inosservati, a maggior ragione se ti chiami David Bowie e hai scritto alcune delle pagine più importanti della storia della musica. Dieci anni di silenzi, non-apparizioni, non-voci, non-indiscrezioni, nulla di nulla. Tanto da far pensare alla fine – ancorché […]

Jimi Hendrix - People, Hell And Angels

Jimi Hendrix – People, Hell And Angels

L’eredità dei grandi del rock, soprattutto se prematuramente scomparsi, è sempre stata oggetto di discutibili scelte artistiche da parte dei legittimati alla successione, spesso (per non dire sempre) legate a fattori esclusivamente economici. Insomma, alcuni di questi eredi – e no, non faremo il nome […]

Kongh - Sole Creation

Kongh – Sole Creation

Non vorrei azzardare pronostici alla glande di fedele quadrupede domestico, ma il 2013 promette bene per le lerce orecchie di chi adora le chitarre grasse e possenti, ha la barba, la panza e bestemmia ruttando. Clutch, Kvelertak, Cult Of Luna, Locrian, Ken Mode, Darkthrone, Minsk, […]

Atoms For Peace - Amok

Atoms For Peace – Amok

Domanda: come si può riuscire a stare nella stessa band di Thom Yorke senza rimanerne atrocemente offuscati? Risposta: l’unico modo è NON stare nella stessa band di Thom Yorke. A meno che non ti chiami Johnny Greenwood. E’ impresa donchisciottesca, anche per artisti di sicuro […]

Nick Cave & The Bad Seeds - Push The Sky Away

Nick Cave & The Bad Seeds – Push The Sky Away

Essere nudi di fronte al mondo. Succede. Succede che una tazza di caffè nero bollente e quattro pareti confortevoli non bastino per coccolarti. Nick lo sa. Sa cosa si prova a patire la solitudine e quindi non ci prova nemmeno a fingere. Via i baffi […]

Local Natives - Hummingbird

Local Natives – Hummingbird

Nel 2009 “Gorilla Manor” c’aveva consegnato una band capace di mettere a frutto il marasma di input provenienti dalla galassia indie-rock, con una certa classe. Perchè un po’ chiunque è in grado di scopiazzare (ma anche in quei casi bisognerebbe saperlo fare), le difficoltà cominciano […]

Cesare Basile - S/T

Cesare Basile – S/T

Sette pietre e il diavolo se ne torna buono per un po’. Le pietre che Cesare Basile, e tutti gli amici del nuovo Teatro Coppola, hanno montato sotto le assi per sollevare il palco, piantare chiodi nelle pareti e tenere duro. Perché la musica è […]

My Bloody Valentine - MBV

My Bloody Valentine – MBV

La notizia era ormai diventata una non-notizia, nel senso che di questo nuovo fantomatico album dei My Bloody Valentine se ne parlava da anni e nel senso che negli ultimi mesi le voci s’erano fatte più insistenti e frequenti, complice anche il ritorno dal vivo […]

Night Beds - Country Sleep

Night Beds – Country Sleep

Mentre la maggior parte dei miei colleghi dedica il proprio tempo unicamente all’ascolto del nuovo, imprevisto lavoro dei My Bloody Valentine: io, che faccio? Esattamente la stessa cosa. E mi pare più che giusto, anzi: mi pare l’unica cosa giusta da fare. Diffidate da chi […]

Tomahawk - Oddfellows

Tomahawk – Oddfellows

Oh, quel fringuellino cinguettante di Mike Patton. Mezzo genio e mezzo impostore, il buon Micheluccio è il fulcro attorno cui ruota ogni avventura sonora che lo vede coinvolto. Il suo nome ha il potere di oscurare tutto il resto e di restringere il dibattito all’analisi […]

Esben And The Witch - Wash The Sins Not Only The Face

Esben And The Witch – Wash The Sins Not Only The Face

Non è affatto facile, di questi tempi, che una giovane band riesca ad azzeccare un sophomore. A maggior ragione se il primo lavoro è stato fra i più acclamati del proprio anno di riferimento, come nel caso degli Esben And The Witch. “Violet Cries” lo […]

Cult Of Luna - Vertikal

Cult Of Luna – Vertikal

Vertikal ha il peso dei libri-mattone. Incute riverenza come quei parallelepipedi alti quattro dita la cui lettura è anticipata da un mese buono di meditazione sul da farsi. Poi ci si addentra e si resta intrappolati in quell’intrigante rete di parole. Un Infinite Jest, un […]

New Order - Lost Sirens

New Order – Lost Sirens

Vi ricordate “Chinese Democracy” dei Guns N’ Roses? Era diventato un disco barzelletta per chiunque masticasse un minimo di rock, tanti erano stati gli anni di ritardo della sua pubblicazione. Il molto meno ambizioso Lost Sirens rischiava di fare la stessa fine. Ricapitolando: i New […]

Pere Ubu - Lady From Shanghai

Pere Ubu – Lady From Shanghai

Balla ininterrottamente da trentacinque anni David Thomas. Giusto qualche pausa di tanto in tanto per riprendere fiato e poi di nuovo giù in pista. Discograficamente, sì, ma anche in quanto a esibizioni dal vivo li si vede spesso in giro i suoi Pere Ubu, intenti […]

Hjaltalin - Enter 4

Hjaltalin – Enter 4

E’ impensabile che si riesca ad ascoltare tutta la musica in cui la sorte ci fa incappare. Il fatto è, per quanto sia frustrante ammetterlo, che è tanta, proprio troppa. Spesso allora il discrimine tra ciò a cui daremo almeno un orecchio e ciò a […]

Foxygen - We Are The 21st Century Ambassadors Of Peace & Magic

Foxygen – We Are The 21st Century Ambassadors Of Peace & Magic

L’aspetto positivo, probabilmente l’unico, di darsi al revivalismo è che difficilmente dovrai spiegare a qualcuno che musica suoni: basta semplicemente ascoltare il disco e la mappa sonora si ricostruisce da sé in mente, con tanto di relativo albero genealogico a chiarificare le varie paternità di […]

Amenra - Mass V

Amenra – Mass V

E’ rimasto per quasi un mese in quell’angolino a prendere polvere e a subire l’azione delle intemperie e quando l’ho sottratto dall’impellente oblio era già troppo tardi: la top 5 del 2012 era già nelle grinfie del caporedattore, pronta per esservi rivelata, cari seguaci de […]

Raime - Quarter Turns Over A Living Line

Raime – Quarter Turns Over A Living Line

Cosa me ne faccio della musica spensierata quando dalle casse dello stereo si propagano disagio e nubi gravi e malvagità strisciante e stridori sinistri? Quando la mente s’immerge in un ambiente sonoro straniante e ogni immagine si deforma e tramuta in profonda riflessione? Giusto: niente. […]

Scott Walker - Bish Bosch

Scott Walker – Bish Bosch

Avevo mezza piantina a casa, Scott Walker me l’ha fatta appassire già con i primi minuti di Bish Bosch e non glielo perdonerò. Ironia a parte, il nuovo album del quasi-settantenne musicista dell’Ohio mette alla prova anche l’ascoltatore più elastico con un disco che disturba, […]

Gentless3 - Speak To The Bones

Gentless3 – Speak To The Bones

Spesso si dimentica che la musica dovrebbe sfoggiare almeno quattro-cinque strati di profondità. Di dischi piatti, purtroppo, siamo costretti a sorbircene ogni giorno, nostro malgrado. I Gentless3 sono diversi in questo. Hanno le unghia sporche di terra, stringono tra le mani una vanga, tirano fuori […]

Balmorhea - Stranger

Balmorhea – Stranger

I Balmorhea non vogliono farci sentire soli né abbandonarci neanche un secondo, rimboccandoci le coperte nelle notti più gelide della nostra esistenza. Sei dischi in sei anni sono un piccolo record, soprattutto considerata la discografia “senza macchia” della band e il suono, il loro, dolente […]

Evens - The Odds

Evens – The Odds

Chiunque abbia sognato, nel corso della sua vita, anche per qualche giorno soltanto, grazie all’affascinante e romantico motto del Do It Yourself, dovrebbe prestare attenzione a qualsiasi nota porti la firma di Ian MacKaye. Anche perchè, nel caso specifico dei The Evens, la qualità della […]

Deftones - Koi No Yokan

Deftones – Koi No Yokan

Mi tiro ufficialmente fuori dal club degli scettici e dei catastrofisti. Ecco, consegno qui la mia tesserina, scioglietela nell’acido. Me ne vado dal circolo, ma, alt!, non mi rimangio una sola sillaba. “Saturday Night Wrist” rimane moscio e privo di ispirazione, tenuto in vita solo […]

How To Destroy Angels - An Omen EP

How To Destroy Angels – An Omen EP

Ve lo spieghiamo noi che s’è messo in testa Trent Reznor: vuole farci crepare tutti d’invidia ogni volta che muove un passo, è chiaro. Perchè ha diretto una band stratosferica come i Nine Inch Nails. Perchè ha vinto pure l’Oscar, manco fosse un Grammy qualsiasi. […]

Soundgarden - King Animal

Soundgarden – King Animal

Sappiamo tutti cosa è accaduto dopo “Down On The Upside”. Con l’eco ancora fluttuante dello sparo di Cobain e il grunge in decadenza, i Soundgarden, tacchini ripieni di successo, facevano ciao ciao con la manina e tiravano le cuoia. Per una decina di anni a […]

Godspeed You! Black Emperor - 'Allelujah! Don't Bend! Ascend!

Godspeed You! Black Emperor – ‘Allelujah! Don’t Bend! Ascend!

Cari amici musicisti, non ci provate neanche a imitare i Godspeed You! Black Emperor, non ne caverete un ragno dal buco. Dieci anni di assenza, uno iato per nulla drammatizzato e pubblicizzato, e poi una ricomposizione fluida come olio caldo senza strombazzate o concerti evento. […]

Neurosis - Honor Found In Decay

Neurosis – Honor Found In Decay

Era il 2007 e il post-hardcore era all’apice del suo splendore. I discepoli del Verbo Neurosis stavano man mano elevando a sopraffina arte un gergo sonoro in bilico tra esalazioni industriali ed elegante escapismo post-rock, rigurgitato dalle mutazioni genetiche susseguitesi nell’hardcore. Alcuni adepti avevano trovato […]

Franco Battiato - Apriti Sesamo

Franco Battiato – Apriti Sesamo

Apriti Sesamo è il nuovo lavoro di Franco Battiato, disco che esce a ben cinque anni di distanza dall’ultimo album di inediti “Il Vuoto” (nel mezzo, le cover di “Fleurs 2” e le versioni ri-arrangiate di “Inneres Auge”). Per la sua ultima fatica Battiato continua […]

Bat For Lashes - The Haunted Man

Bat For Lashes – The Haunted Man

A tre anni di distanza dal precedente “Two Suns”, torna sulle scene con il nuovo The Haunted Man Bat For Lashes, con il non semplice compito di confermare le aspettative alimentate da un ottimo sophomore album e, ancor prima, dal sorprendente e acclamato debut “Fur […]

Placebo - B3

Placebo – B3

Cosa ti aspetti dai Placebo? Ormai, alla vigilia del settimo disco, che facciano semplicemente il loro lavoro “da Placebo”, nel bene e nel male. Questo ep non fa altro che riconfermare ancora una volta il sound ultra collaudato del trio inglese, che però pare finalmente […]

Tame Impala - Lonerism

Tame Impala – Lonerism

Sembra d’essere a Venice o Santa Monica mentre s’ascoltano i Tame Impala. Spiagge assolate, comuni di hippie sempre in movimento e funghi allucinogeni dentro ogni tasca che si rispetti. Solo che non è il 1969, siamo nel 2012. E loro non sono californiani come i […]

Beth Orton - Sugaring Season

Beth Orton – Sugaring Season

Ricordate quando per Beth Orton si parlava di folktronica o, in alcuni episodi, addirittura di trip hop e downtempo? Per Elizabeth quelli erano tempi da dedicare alla sperimentazione, al superamento di sempre nuovi confini sonori. Quando schiacciava l’occhiolino ai Chemical Brothers, quando la sua chitarra […]

Amanda Palmer - Theatre Is Evil

Amanda Palmer – Theatre Is Evil

Avete un’idea interessante ma non sapete come metterla a frutto? Vi serve un bel gruzzolo per avviare la vostra attività? Mrs. Amanda Palmer è qui per voi. Affidatele il ramo marketing della nascente impresa e il gioco è fatto: raccoglierà circa un milione di dollari […]

Muse - The 2nd Law

Muse – The 2nd Law

Nel mezzo del cammin di nostra vita, mi ritrovai per una selva oscura, ché la diritta via era smarrita; questa selva oscura era il decennio appena passato, il medioevo della musica rock, l’era buia nella quale il pop coi chitarroni di Bellamy e soci fu […]

Bill Fay - Life Is People

Bill Fay – Life Is People

Piove ma dove appari non è acqua né atmosfera, piove perché se non sei è solo la mancanza e può affogare (Eugenio Montale, Piove – da “Satura”). Sono poche le cose che so. Poche davvero. So ad esempio che gli esseri umani falliscono; che gli esseri […]

Mumford & Sons - Babel

Mumford & Sons – Babel

Siamo la versione povera dei Beatles. Musica e parole di Ben Lovett, uno dei sons di Marcus Mumford. E già qui le risate potrebbero sprecarsi, non fosse altro che per l’ovvia differenza in quanto a cifra storica e stilistica, roba che una giovane band con […]

Raveonettes - Observator

Raveonettes – Observator

Sempre a metà strada fra New York e la Scozia (capiamoci, non intendiamo mica in mezzo all’Atlantico…), ma coi natali in Danimarca, i Raveonettes sono sempre stati una band sul punto di esplodere, salvo poi implodere sistematicamente su se stessa. Non perché ci sia qualcosa […]

Xabier Iriondo - Irrintzi

Xabier Iriondo – Irrintzi

Fa un certo effetto sentir parlare di esordio quando il nome cui viene associato è quello di Xabier Iriondo, personaggio che da circa vent’anni contribuisce ad alcune fra le pagine più importanti del rock italiano. Fa un certo effetto ma è la pura verità, dato […]

Dinosaur Jr - I Bet On Sky

Dinosaur Jr – I Bet On Sky

Ragione o sentimento. Sono queste le due facce della moneta quando si scrive di un nuovo lavoro dei Dinosaur Jr. La si poggia sul pollice, la moneta, poi con l’indice la si fa volteggiare in aria. Cosa uscirà? La ragione ci suggerisce una valutazione musicale […]

Six Organs Of Admittance - Ascent

Six Organs Of Admittance – Ascent

Lo conosciamo bene Ben Chasny. E conosciamo ancora meglio quella sua capacità unica di dipingere paesaggi fra i più disparati: ora deserti polverosi, ora montagne alte e innevate, ora boschi fittissimi, ora cieli notturni illuminati dalle stelle. E’ una chitarra che “parla” la sua, al […]

Calexico - Algiers

Calexico – Algiers

Un giorno ci piacerebbe che i Calexico volassero in Algeria a fare un disco. Magari registrandolo in una vecchia camera d’hotel, traendo ispirazione dai rituali da narghilè all’aperto e con un mucchio di strumenti portati in dono da tuareg del deserto. Non sarebbe male. Per […]

Bob Mould - Silver Age

Bob Mould – Silver Age

La premessa è la seguente: l’uomo che ha dato parole, voce e un bel po’ di rumore a “Zen Arcade” non può non essere preso sul serio, neanche se decidesse di dedicarsi alle sigle dei cartoni animati o al liscio. Ed è sostanzialmente questo il […]

Darkness - Hot Cakes

Darkness – Hot Cakes

“La letteratura sembra essersi messa al riparo in una nicchia della nostra cultura, se è vero che siamo ancora pronti ad accettare un libro sui generis: Denti Bianchi di Zadie Smith, ad esempio, non rappresenta altro che sé stesso. Non è il precursore di una […]

Cat Power - Sun

Cat Power – Sun

A quarant’anni ci sono artisti ancora alla ricerca della strada giusta da imboccare, della forma da dare ai propri parti creativi. Ce ne sono altri, invece, che alla stessa età quella strada l’hanno già percorsa tutta fino in fondo, tanto da ritrovarsi al bivio conclusivo, […]

Vaccines - Come Of Age

Vaccines – Come Of Age

Ancora Indie (la produzione è Columbia!). Indie, nel senso di singolare arrangiamento stilistico di canoni musicali specifici. Resta da chiarire quale sia il punto di partenza. E sembrerebbe essere proprio il loro primo album “What Did You Expect From The Vaccines?”, ma con una differenza […]

Mono - For My Parents

Mono – For My Parents

A Fukushima le farfalle sono tornate bruchi. Mutazioni genetiche di milioni d’insetti provocate dalla tempesta nucleare che ha investito quei luoghi. Anche le persone non se la passano bene. Quante generazioni segneranno nel loro calendario di memorie l’11 Marzo del 2011? I Mono raccontarono il […]

Bloc Party - Four

Bloc Party – Four

La banalità di un titolo come Four – e della relativa copertina con quattro cerchi concentrici – la dice lunga su questo quarto lavoro in studio dei Bloc Party, la summa di tutto ciò che gira attorno alla band da qualche anno a questa parte. […]

Baroness - Yellow & Green

Baroness – Yellow & Green

Cosa passi per la testa dei Baroness non mi è dato saperlo. E’ un dato di fatto però che, prima di cadere nelle grinfie di una major che possa prenderli per le palle, sbatterli al muro e costringerli…

Dead Can Dance - Anastasis

Dead Can Dance – Anastasis

Inquadrare ciò che Brendan Perry e Lisa Gerrard hanno fatto nel corso degli anni a nome Dead Can Dance è impresa a dir poco ardua. Limitante la definizione new wave, dato che nessun’altra band del filone ha mai giocato così tanto con la musica etnica […]

Patti Smith - Banga

Patti Smith – Banga

Il problema di un’icona è sempre lo stesso da che mondo è mondo: rimanere tale a lungo, resistere alle nuove generazioni che incalzano, non sbagliare troppe mosse e, quando ciò accade, riuscire a spacciarle per qualcos’altro. Patti Smith in una virtuale scala iconografica da 1 […]

Gaslight Anthem - Handwritten

Gaslight Anthem – Handwritten

Non nascondiamo che l’euforia nei confronti dei Gaslight Anthem non l’abbiamo davvero mai capita. Così come non abbiamo mai compreso appieno lo smodato apprezzamento riservato loro da Bruce Springsteen, uno che – guarda un po’ – Brian Fallon e soci sembrano ripetutamente coverizzare piuttosto che […]

Beach Boys - That's Why God Made The Radio

Beach Boys – That’s Why God Made The Radio

Quando pubblicavano il loro album d’esordio correva l’anno 1962. Prima dei Beatles, prima dei Rolling Stones, prima dei Doors e appena “coetanei” di un certo Bob Dylan. Insomma, i Beach Boys – che piacciano o meno – hanno segnato la storia della musica come pochi […]

Om - Advaitic Songs

Om – Advaitic Songs

Nel 2008, l’annuncio della dipartita di Chris Hakius spinse sopra la testa di Al Cisneros, altra e unica metà degli Om, nere nubi cariche di pessimi presagi. Il bassista, incassato il colpo, ha riassestato il progetto prima chiamando alle armi Emil Amos, già al drum […]

Alt-J - An Awesome Wave

Alt-J – An Awesome Wave

Al giorno d’oggi quattro ragazzi che mettono in piedi una band non possono più contare sulla sola forza della propria musica per riuscire a farsi notare. Hanno un’impellente necessità di crearsi attorno l’hype giusto, di beccare le trovate giuste, di non sbagliare nessuna scelta d’immagine […]

Maximo Park - The National Health

Maximo Park – The National Health

Vi ricordate i Maximo Park? Bene, ogni tanto ritornano con un nuovo disco. Dopo tre lavori sostanzialmente riusciti, che non hanno disegnato una vera e propria curva ascendente ma che hanno attirato le attenzioni sulla band di Newcastle facendola arrivare velocemente oltre i confini nazionali, […]

Mission Of Burma - Unsound

Mission Of Burma – Unsound

Tutti a preoccuparsi del rock in relazione ai suoi paradigmi di riferimento. Gli anni Settanta suonavano così, gli Ottanta piangevano con quelle tastiere lì, nei Novanta i nipoti dei nipoti scelofanavano i vecchi ellepì impolverati. E poi arrivano loro, i Mission Of Burma, che in […]

Offspring - Days Go By

Offspring – Days Go By

Se a un certo punto della carriera gli Offspring si fossero fermati con la loro produzione musicale e avessero deciso di produrre solo t-shirt, oggi parleremmo forse con un po’ più di rispetto di questo progetto musicale. Se avete almeno venticinque anni ricorderete senza dubbio […]

James Iha - Look To The Sky

James Iha – Look To The Sky

Strana la vita, ieri sei sul tetto del mondo, oggi ti ritrovi in cantina a rovistare ricordi dentro una scatola da scarpe. James e Billy sono stati grandi amici. Negli anni Novanta hanno creato il sogno musicale più importante del mondo: gli Smashing Pumpkins. Ovvero […]

A Place To Bury Strangers - Worship

A Place To Bury Strangers – Worship

Quando una band cambia etichetta discografica è un po’ come quando si cambia partner nella vita sentimentale. Arrivano variazioni sostanziali in parte delle proprie abitudini e spesso anche nei gusti, nuove frequentazioni e, qualche volta, persino un nuovo stile nell’abbigliamento. Con in agguato il rischio […]

Melvins - Freak Puke

Melvins – Freak Puke

King Buzzo e Dale Crover sono ormai nella condizione di poter fare il diavolo che vogliono, con chi vogliono, quando vogliono. Sono passati indenni a quella drammatica era post-cobainiana, in cui le major credevano di poter ripetere il successo dei Nirvana pagando cifre astronomiche a […]

dEUS - Following Sea

dEUS – Following Sea

Quando a fine 2011 i dEUS avevano pubblicato “Keep You Close”, molti ne parlarono come di un album fiacco e poco convincente, in linea con la parabola discendente intrapresa da Tom Barman e soci in tutto il nuovo millennio, attraversato da uscite di certo non […]

Neil Young & Crazy Horse - Americana

Neil Young & Crazy Horse – Americana

In tempo di crisi ci si guarda allo specchio. Si fa i conti con i frutti che crescono e con quelli marci, caduti per terra e rosicchiati dai parassiti. L’America puzza di polvere ancora oggi che la sua cicatrice, più sfregiante, possiede undici anni. Niente […]

Soulsavers - The Light The Dead See

Soulsavers – The Light The Dead See

E’ da stronzi, è da maliziosi, lo ammettiamo. Ma la grande fortuna di Rich Machin e Ian Glover è quella di aver convinto Mark Lanegan a dar loro man forte in “It’s Not How Far You Fall, It’s The Way You Land” con le sue […]

Japandroids - Celebration Rock

Japandroids – Celebration Rock

«When they love you, and they will / Tell ‘em all they’ll love in my shadow / And if they try to slow you down / Tell ‘em all to go to hell» 
(The House That Heaven Built) Me lo ricordo bene. Era d’agosto, dieci […]

Smashing Pumpkins - Oceania

Smashing Pumpkins – Oceania

Ci mancavano le fregnacce di Billy Corgan più o meno quanto ci mancano i brufoli e le seghe mentali dell’adolescenza. Ma lui, a differenza di punti neri e bubboni adolescenziali, torna con un set di fregnacce nuove di zecca a periodi più o meno regolari […]

Shins - Port Of Morrow

Shins – Port Of Morrow

Capita, ogni tanto, come per magia, che il mondo dell’hype porti a riva con le sue violente onde qualcosa di buono, di non ammuffito, di non devastato. Di vivo, insomma. Gli Shins di (solo) James Mercer, sono tutti nuovi, dato che Mercer ha serenamente cacciato […]

Liars - WIXIW

Liars – WIXIW

C’è ancora chi continua a dare addosso ai Radiohead adducendo motivazioni fra le più improbabili: troppo autoreferenziali, troppo radical chic, troppo tutto. Probabilmente solo troppo bravi e trasversali – aggiungiamo noi – per piacere agli “alternativi a tutti i costi”. Cosa c’entrano i Radiohead con […]

Black Eyed Dog - Too Many Late Nights

Black Eyed Dog – Too Many Late Nights

La differenza che passa fra Nick Drake e Tom Waits. Fra il pizzicare corde e il percuoterle con dita rozze. Fra un cantato flebile e poetico ed uno roco e carnale. Fra un uomo in solitario che narra le sue storie per se stesso ed […]

Sigur Ros - Valtari

Sigur Ros – Valtari

Stretto in ali da pennuto mentre vaga in un bosco di fate (nel video di “Go Do”); fidanzatino di un partner compagno di vita e musica; divertito gossippato nelle sue varie “particolarità” (un occhio cieco, la sessualità incerta, il vegetarianismo radicale), Jonsi Birgisson è uscito […]

Susanne Sundfor - The Silicone Veil

Susanne Sundfor – The Silicone Veil

Se Madonna ha riscritto i parametri del pop mainstream al femminile, Bjork ne ha rivitalizzato il versante d’autore. Soprattutto nell’ultimo decennio, sulla scia del folletto islandese è proliferata una schiera tanto folta quanto valida di ammiratrici/proseliti che ha tracciato una nuova geografia sonora , in […]

Beach House - Bloom

Beach House – Bloom

Quante band possono fregiarsi di un sound così personale tanto da farlo coincidere col proprio nome? Quante volte, dopo aver ascoltato uscite discografiche recenti, avete poi sentito/letto al riguardo la definizione “a là Beach House”? Quante altre realtà musicali hanno veramente significato qualcosa in questo […]

Garbage - Not Your Kind Of People

Garbage – Not Your Kind Of People

Magari un giorno qualcuno riuscirà a mettere in piedi una valida teoria, un sistema matematico-scientifico che riesca a spiegare perché una band che ha goduto di un certo successo, ma che ha inevitabilmente imboccato la strada in discesa della propria parabola, decida invece di proseguire […]

Father John Misty - Fear Fun

Father John Misty – Fear Fun

Che l’influenza di Justin “Bon Iver” Vernon stia crescendo sempre più, mese dopo mese, è una cosa piuttosto evidente. Il suo approccio alla chitarra, alla composizione, alle contaminazioni elettroniche, sta facendo proseliti nonostante non possa certo dirsi del tutto “nuovo”. Ma quell’accoppiata fatta da voce […]

Marilyn Manson - Born Villain

Marilyn Manson – Born Villain

Mettiamo per un attimo da parte il fatto che dal 2003 in poi Marilyn Manson abbia pubblicato tre album piuttosto deludenti (“The Golden Age Of Grotesque”, “Eat Me, Drink Me” e “The High End Of Low”) e che nel complesso si possano salvare appena una […]

Feeder - Generation Freakshow

Feeder – Generation Freakshow

Se una band rimane in attività per parecchi anni abbracciando più di una generazione, in genere ha due possibilità: può evolversi musicalmente mutando il proprio stile, oppure cercare di continuare a svolgere bene il compito che si è capaci di fare da sempre. In questo […]

Jack White - Blunderbuss

Jack White – Blunderbuss

Spesso, troppo spesso, Jack White è stato accostato a mostri sacri quali i Led Zeppelin, osannato come il messia vivente – e praticante – del rock mondiale. Accostamenti che, francamente, hanno dato e danno molto fastidio. Vuoi perché assolutamente fuori luogo, vuoi perché sminuenti nei […]

Edda - Odio i vivi

Edda – Odio i vivi

Quando i Ritmo Tribale pubblicavano “Mantra” io dovevo ancora compiere cinque anni. Mia sorella ascoltava Jovanotti, mia madre oscillava tra Mina e Venditti, mio padre ogni tanto metteva un nastro dei R.E.M. al posto dei soliti Eagles. Che il nome di Stefano Rampoldi potesse spuntare, […]

Afterhours - Padania

Afterhours – Padania

“La verità è che Po è un sacramento di fiume incostante e capriccioso. Nasce dal Monviso, da un antro che pare giusto la matrice d’un animale mostruoso; arriva a Saluzzo e prende bruscamente a salire verso Torino: qui aggira nuove colline e riceve le Dore, […]