I nostri Feed RSS  Il Cibicida su Facebook  Il Cibicida su Twitter  Il Cibicida su Google+  Il Cibicida su Instagram  Il Cibicida su Twitter  Il Cibicida su YouTube  Il Cibicida su MySpace  Il Cibicida su Soundcloud  Il Cibicida su Last.fm
Pearl Jam - Lightning Bolt

Pearl Jam – Lightning Bolt

Quanto siamo miseri quando cerchiamo in una canzone una risposta di vita. Un esercizio inutile. Anche chi vi scrive, sia chiaro, è spesso un misero e cronico peccatore in questo senso, soprattutto poi quando si parla dei Pearl Jam. Eddie Vedder è stato un riferimento […]

Moby - Innocents

Moby – Innocents

Nelle intenzioni di Moby questo Innocents doveva essere un album corale. E bisogna ammettere che Melville ce l’ha messa davvero tutta per centrare l’obiettivo, per aprirsi, per aprire il suo studio di registrazione, per non rimanere rinchiuso da solo a produrre musica. Quindi dentro il […]

Korn - The Paradigm Shift

Korn – The Paradigm Shift

Chiunque abbia quaranta minuti della propria esistenza da buttare nel cesso, consapevole di impoverirsi come essere umano una volta terminata l’esperienza, può ascoltare il nuovo album dei Korn. Sbandierato come il come-back alla formazione (quasi) originale, dato che all’ovile è tornato Brian “Head” Welch (ma […]

Agnes Obel - Aventine

Agnes Obel – Aventine

Agnes Obel da Gentofte, Danimarca, era chiamata a bissare, se non a superare quel “Philarmonics” che tre anni fa le fruttò applausi e incensi da pubblico e critica. Scrollatasi di dosso l’ombra di Joanna Newsom, che in alcuni passi dell’esordio era quasi schiacciante, la Obel […]

Massimo Volume - Aspettando i Barbari

Massimo Volume – Aspettando i Barbari

Che vi credevate, che i Massimo Volume fossero tornati per fare la cover band di loro stessi? Che per loro, rimettersi assieme dopo dieci anni, significasse campare di “Stanze” o “Lungo i bordi”? No. Non è nel loro stile e comunque tutti i “ben ritrovati” […]

Arctic Monkeys - AM

Arctic Monkeys – AM

Fenomeni MySpace prima, bambini prodigio poi, rockstar affermate oggi. Non c’è che dire, la parabola degli Arctic Monkeys può essere definita in ogni modo fuorché fallimentare. Nonostante l’atavica – e spesso, spessissimo, giustificata – ritrosia verso fenomeni nati e pasciuti dalla rete, bisogna ammettere che […]

Goldfrapp - Tales Of Us

Goldfrapp – Tales Of Us

Pareva che il destino dei Goldfrapp fosse segnato, prossimi ad essere deglutiti dall’ingordo mostro del poppettino zuccherino e disimpegnato una volta per tutte. Quando uscì “Head First”, trascinato da quella nefandezza smidollata di “Rocket”, sembrava calare il sipario sulle ambizioni artistiche del duo inglese, sacrificate […]

Mazzy Star - Seasons Of Your Day

Mazzy Star – Seasons Of Your Day

Un bel po’ di anni fa Manuel Agnelli coniò per i suoi Afterhours una frase che – modificata a seconda delle occasioni – è divenuta un po’ il mantra di ogni generazione: Non si esce vivi dagli anni ‘80. Ecco, nel nostro caso specifico, parlando […]

Mark Lanegan - Imitations

Mark Lanegan – Imitations

E’ un Lanegan che non riesce a star fermo quello dell’ultimo anno e mezzo. Prima “Blues Funeral” (Febbraio 2012), poi “Black Pudding” in condominio con Duke Garwood (Maggio 2013) e tante comparse in brani altrui (tra cui il pessimo cameo nell’ultimo lavoro di Moby), ora […]

Bill Callahan - Dream River

Bill Callahan – Dream River

Ci stai comodo nel salotto di Bill Callahan. C’è la vetrinetta con i whisky, le fotografie in bianco e nero, ci sono le riviste d’arredo e qualche strumento musicale. E c’è lui, Bill, magari un po’ distratto ma lì seduto accanto a te. Anche Dream […]

Placebo - Loud Like Love

Placebo – Loud Like Love

C’è stato un tempo in cui Brian Molko sarebbe davvero potuto diventare – coi dovuti distinguo – un nuovo David Bowie, non a caso suo mentore della prima ora. Aveva le carte in regola per salire su quell’oscuro trono a cavallo fra i generi: un’ambiguità […]

Manic Street Preachers - Rewind The Film

Manic Street Preachers – Rewind The Film

Da un album dei Manic Street Preachers in genere ci si aspetta sempre qualcosa di non banale. Fino al 2010, in oltre venti anni di onorata (e movimentata) carriera, i gallesi erano sempre riusciti a dare alle stampe dischi molto diversi tra loro, ma accomunati […]

Babyshambles - Sequel To The Prequel

Babyshambles – Sequel To The Prequel

Perché, sono ancora in circolazione? Potrebbe bastare questa domanda, rivoltaci da un interlocutore di cui non faremo il nome, per sintetizzare in modo eloquente l’attesa dietro questo nuovo lavoro griffato Babyshambles e, soprattutto, le aspettative riposte nella band di Pete Doherty. Un personaggio, l’ex frontman […]

Volcano Choir - Repave

Volcano Choir – Repave

Fare dietrologia non è mai un bene, ma probabilmente non è un caso che questo secondo capitolo targato Volcano Choir arrivi a stretto giro con le dichiarazioni di Justin Vernon circa la possibilità di mettere in soffitta per un po’ il progetto Bon Iver. Un […]

Fuck Buttons - Slow Focus

Fuck Buttons – Slow Focus

In quanto a soddisfazioni elettroniche questo 2013 si sta facendo largo a gomitate fra le annate migliori. Non fosse altro per il ritorno in pompa magna dei Boards Of Canada col loro “Tomorrow’s Harvest”, uno di quegli album che riappacifica l’uomo alle macchine, l’analogico al […]

His Electro Blue Voice - Ruthless Sperm

His Electro Blue Voice – Ruthless Sperm

Probabile – per non dire certo – che se avessero inciso questo loro debutto per una qualsiasi indipendente italiana, i comaschi His Electro Blue Voice avrebbero ottenuto meno della metà delle recensioni che invece li vedono protagonisti, oltre che un’attenzione praticamente nulla fuori dai nostri […]

Chelsea Wolfe - Pain Is Beauty

Chelsea Wolfe – Pain Is Beauty

Chelsea Wolfe è fra gli artisti più interessanti comparsi sulla scena negli ultimi anni. All’apparente semplicità delle sue linee vocali, invero tortuose e frastagliate di variazioni, coniuga una ricerca dei suoni e degli ambienti raffinata, richiamando l’immaginario gothic e dark wave senza finirci troppo dentro. […]

Nine Inch Nails - Hesitation Marks

Nine Inch Nails – Hesitation Marks

Hesitation Marks è destinato a spaccare ulteriormente il fedele stuolo di adepti dei Nine Inch Nails. I musi lunghi fioccavano già a ridosso del debolissimo “The Slip” (ancor prima con “Year Zero”, ma a torto), i bronci si sono moltiplicati con la retromarcia ideologica e […]

Marlene Kuntz - Nella Tua Luce

Marlene Kuntz – Nella Tua Luce

Ne siamo certi, c’è una cosa che Cristiano Godano non si perdonerà mai: aver portato così in basso il livello dialettico con i fan più critici. Anni d’incomprensioni riversate in un disco polemico e avvizzito come “Ricoveri Virtuali e Sexy Solitudini”, un triennio buttato alle […]

Travis - Where You Stand

Travis – Where You Stand

S’erano un po’ perse le tracce dei Travis, finiti anch’essi in quel buco nero che ha inghiottito mano a mano tutti i reduci della gloriosa ondata britpop di scuola nineties. Complice la recente nuova attenzione rivolta verso quelle sonorità che segnarono un’epoca, anche Francis Healy […]

Glorytellers - Current Resident

Glorytellers – Current Resident

Quel dannato orecchio malconcio che ha messo fuori causa il Geoff Farina versione Karate sarà per sempre debitore di tanta bella musica. Successe nel 2005 sancendo la fine di una storia rock apprezzata dai più. Perché se è certo che oggi, ascoltare Geoff nella sua […]

White Lies - Big TV

White Lies – Big TV

Hanno la sindrome del gambero i White Lies. Un passo avanti e due indietro, in balia della corrente o, molto più semplicemente, di se stessi. Nel 2011 “Ritual” non era stato chissà quale capolavoro, ma aveva quantomeno tenuto stabili le quotazioni dei tre inglesi rispetto […]

Deafheaven - Sunbather

Deafheaven – Sunbather

Piccola premessa: se questa non è la prima recensione di Sunbather che consultate in giro, vi sarà probabilmente capitato di leggerne di ogni. Osannato ed esecrato, adornato e ferocemente spogliato, divinizzato e destituito: il secondo album dei Deafheaven da San Francisco non è certo passato […]

Bosnian Rainbows - S/T

Bosnian Rainbows – S/T

Dopo almeno tre album piuttosto deludenti e tutta una serie di punzecchiature reciproche, è arrivato quest’anno il definitivo (?) coma per l’esperienza Mars Volta. Eppure nel 2003 quella stessa band, ultimamente avvezza solo ad eccessi stilistici che ne hanno pian piano minato le basi, aveva […]

Editors - The Weight Of Your Love

Editors – The Weight Of Your Love

A parlare degli Editors ci vengono sempre in mente, quasi in automatico, gli Interpol. Due band diverse per estrazione (U.K. vs U.S.A.), sì, ma anche molto vicine per fonti d’ispirazione e per l’approccio vocale dei rispettivi leader, Tom Smith da un lato e Paul Banks […]

Fire! Orchestra - Exit!

Fire! Orchestra – Exit!

Marian Wallentin: voice; Emil Svanangen: voice, guitar; Sofia Jernberg: voice; Niklas Barno: trumpet; Magnus Broo: trumpet; Emil Stransberg: trumpet; Mats Aleklint: trombone; Mer Ake Holmlander: tuba; Anna Hogberg: alto saxophone; Mats Gustafsson: ten saxophone, live electronics; Fredrik Ljungkvist: baritone saxophone, clarinet; Christer Botheʹn: bass clarinet, […]

Boards Of Canada - Tomorrow's Harvest

Boards Of Canada – Tomorrow’s Harvest

In gergo televisivo sono chiamati media event quei prodotti, appunto mediatici, che irrompono nella sonnecchiante programmazione quotidiana, scombussolandola con un avvenimento irripetibile, unico nel suo genere. Ecco, il nuovo disco dei Boards Of Canada, Tomorrow’s Harvest, è il grande “media event” di questo 2013 musicale. […]

Sigur Ros - Kveikur

Sigur Ros – Kveikur

Correre e non guardarsi indietro. Sfreccianti e sgomenti mentre il mondo piove rottami e fulmini viola, immaginateli così Jonsi Birgisson, Georg Holm, Orri Dyrason in questo nuovo Kveikur. Correre e non guardarsi indietro. Perché i Sigur Ros con “Valtari” s’erano lasciati inghiottire dalle sabbie mobili […]

Dillinger Escape Plan - One Of Us Is The Killer

Dillinger Escape Plan – One Of Us Is The Killer

Temo che solo i più fessi o maliziosi abbiano mai pensato che, prima o poi, i Dillinger Escape Plan si sarebbero ammorbiditi del tutto, rinunciando alla violenza assassina in favore di un sound più accessibile. Immaginarli lontani dalle sfuriate iraconde sparate a bpm elevatissimi, privi […]

Beady Eye - BE

Beady Eye – BE

Nati dalle fresche ceneri degli Oasis, i Beady Eye nel 2011 avevano pensato bene di esordire in fretta e furia con un disco troppo brutto per essere vero (l’inascoltabile “Different Gear, Still Speeding”). Lo stesso Liam Gallagher aveva ammesso lo scarso gradimento del pubblico: ovvero […]

Black Sabbath - 13

Black Sabbath – 13

E dire che eravamo tutti coi fucili puntati contro Ozzy Osbourne e Tony Iommi, pronti a sparare e a decretarne una fine ridicola. I presupposti per un disco pietoso dopo uno iato di ben 35 anni c’erano tutti, sarebbe stato il finale perfetto di un […]

Miles Kane - Don't Forget Who You Are

Miles Kane – Don’t Forget Who You Are

Nell’epoca del revival, dove tra i nuovi acclamati fenomeni c’è chi riprende la psichedelia sixties (chi ha detto Tame Impala?) e chi rifà il post punk (chi ha detto Savages?), volete che non ci sia qualcuno che si “limiti” a riattraversare quel territorio fertilissimo che […]

Queens Of The Stone Age - ...Like Clockwork

Queens Of The Stone Age – …Like Clockwork

Se è vero quel che si dice, che dopo i trentanni è più difficile abbandonare certi stereotipi mentali, sicuramente questo non vale nei confronti del leader dei Queens Of The Stone Age Josh Homme, che dopo averci fatto patire per più di 6 anni un […]

Mark Kozelek & Jimmy LaValle - Perils From The Sea

Mark Kozelek & Jimmy LaValle – Perils From The Sea

Jimmy e Mark, maledetti loro. Quando pensi di averli sconfitti, carnefici, sbucano fuori e ti fregano. Perché LaValle e Kozelek è questo che fanno con la loro musica: prendono, colpiscono, sfiniscono con l’aggravante che sei proprio tu a lasciarglielo fare. E’ sempre stata questa la […]

Alice In Chains - The Devil Put Dinosaurs Here

Alice In Chains – The Devil Put Dinosaurs Here

Ho sempre una paura fottuta quando devo approcciarmi per la prima volta a un nuovo album di una delle band che mi hanno svezzato. L’affezione e il bagaglio di ricordi confliggono con lo stato della realtà attuale, che nel caso di rischiose reunion è spesso […]

Tricky - False Idols

Tricky – False Idols

Sarà la sbronza mediatica per il nuovo Daft Punk (il cui valore trovo assolutamente discutibile), sarà che lui non ha mai fatto nulla per mantenersi sulla cresta dell’onda negli ultimi tre lustri, ma Tricky e il suo nuovo False Idols rischiano di passare in sordina. […]

Daft Punk - Random Access Memories

Daft Punk – Random Access Memories

Questa volta era davvero altissimo il rischio di cadere con tutte le scarpe nella trappola dei Daft Punk, una di quelle cose che se fosse stata quotata dai bookmaker le agenzie di scommesse avrebbero sospeso le puntate. Vincita facilissima, come per una partita combinata. Colpa […]

National - Trouble Will Find Me

National – Trouble Will Find Me

La qualità e il diffuso apprezzamento dei lavori a firma The National hanno segnato una parabola artistica più unica che rara nel nuovo millennio. Due album, i primi, passati decisamente in sordina, poi “Alligator” (2005) a rompere i freni, “Boxer” (2007) a lanciare la volata […]

Primal Scream - More Light

Primal Scream – More Light

Ci sono gruppi che li riconosci alla prima nota, alla prima sillaba pronunciata, anche quando non ne sei uno sfegatato estimatore. E, per quanto ci riguarda, ciò non può che essere un enorme punto a favore, perché crediamo che essere “riconoscibili” sia l’obiettivo un po’ […]

Savages - Silence Yourself

Savages – Silence Yourself

E’ bene chiarirlo subito, a scanso di equivoci: di nuovo in questo Silence Yourself, esordio delle Savages, non c’è una nota che sia una. Ma, visto che siamo in vena di onestà e di rivelazioni, diciamo anche che questo lavoro ci piace e non poco. […]

Phoenix - Bankrupt!

Phoenix – Bankrupt!

C’è una domanda cui ultimamente ci riproponiamo di voler dare risposta: quand’è che i Phoenix sono diventati una band talmente importante da meritarsi il ruolo di headliner in una kermesse mastodontica come il Coachella? No, perché a noi quel momento – se c’è stato – […]

Mark Lanegan & Duke Garwood - Black Pudding

Mark Lanegan & Duke Garwood – Black Pudding

Mark Lanegan è un alchimista sonoro. Trasmuterebbe in oro qualsiasi patacca di disco. Ha reso potabile persino la meno che mediocre Isobel Campbell, ed è già tutto dire. Non è una questione di funambolismo o chissà quale impressionante inventiva, no. Il suo fascino risiede nella […]

Pigeon Detectives - We Met At Sea

Pigeon Detectives – We Met At Sea

Primavera 2008. Sembra ieri, ma sono già passati cinque anni. MySpace impazzava, la crisi che rovinerà la nostra generazione non era ancora esplosa, i Pigeon Detectives si godevano il loro meritato successo grazie a due ottimi album d’esordio. Nulla di trascendentale, per carità, ma era […]

Still Corners - Strange Pleasures

Still Corners – Strange Pleasures

Che negli ultimi anni le sonorità dreamy abbiano avuto una rapida escalation è un dato di fatto: vedi formazioni come i Beach House, veri e propri neo-alfieri del genere con la loro equazione perfetta fondata su un musicista che si occupa della forma e un’eterea […]

John Grant - Pale Green Ghosts

John Grant – Pale Green Ghosts

Aria di cambiamenti dalle parti di John Grant. Trasferitosi dalla natia America nelle fredde e fascinose terre d’Islanda, il baricentro della sua arte sonora s’è spostato verso l’electro-pop per questo nuovo Pale Green Ghosts. Avrà sicuramente inciso l’aver fatto comunella con Biggi Veira dei Gus […]

Iggy And The Stooges - Ready To Die

Iggy And The Stooges – Ready To Die

Il rock è vivo, il rock è morto, il rock non esiste più, la retromania ci ucciderà tutti, meno male che c’è Jack White che rifà i Led Zeppelin, le nuove leve scopiazzano i ’60/’70/’80, il revival non è citazionismo bensì omaggio. Saranno anche chiacchiere […]

Meat Puppets - Rat Farm

Meat Puppets – Rat Farm

Una carriera da outsiders quella dei Meat Puppets: mai troppo seguiti, mai troppo lodati, mai troppo presi in considerazione, eppure stimati dai colleghi e punto di riferimento per tanti di loro, tra cui quel Kurt Cobain che li volle nel leggendario “Unplugged in New York”, […]

Yeah Yeah Yeahs - Mosquito

Yeah Yeah Yeahs – Mosquito

A giudicare dalla copertina di questo Mosquito, quarto lavoro sulla lunga distanza a firma Yeah Yeah Yeahs, il trio newyorkese ha deciso di giocare un po’. Perchè finora gli artwork scelti dalla band erano stati tutti piuttosto artistoidi, di quella roba che nella Grande Mela […]

Shining - One One One

Shining – One One One

Sono passati ben 3 anni dall’uscita di ‘Blackjazz’ – e sembrano meno –, eppure dopo 3 anni qualche canzone di quell’album gira ancora nelle nostre teste. One One One è per gli Shining il seguito perfetto, riprende esattamente da dove i nostri avevano lasciato, perché […]

Flaming Lips - The Terror

Flaming Lips – The Terror

Star dietro a Wayne Coyne e i suoi Flaming Lips è sempre stata impresa piuttosto ardua. Un’impresa che negli ultimi anni è divenuta addirittura titanica, con la band immersa in mille cose diverse: tributi, cover, album, ep, collaborazioni, colonne sonore, progetti video, Amanda Palmer, altri […]

James Blake - Overgrown

James Blake – Overgrown

Quando nel 2011 James Blake pubblicava il suo primo, omonimo, album la situazione era piuttosto diversa in quel variegato mondo che risponde al nome di dubstep. C’era in corso la ridefinizione dei confini, la standardizzazione di un sound, soprattutto per quegli artisti – come lo […]

Clutch - Earth Rocker

Clutch – Earth Rocker

Il perché i Clutch diano la merda al 98% dell’universo Roccherrolle planetario non è da rintracciarsi esclusivamente nella superlativa barba di Neil Fallon. Refrattari a qualsiasi moda mastica&sputa, noncuranti degli anni che passano e fanno cadere i capelli e slabbrare le panze, i quattro di […]

Steven Wilson - The Raven That Refused To Sing (And Other Stories)

Steven Wilson – The Raven That Refused To Sing (And Other Stories)

Polistrumentista autodidatta, produttore, coinvolto in innumerevoli progetti paralleli ma, soprattutto, fruitore di musica. Per capire come si arriva a questo The Raven That Refused To Sing (And Other Stories), terzo album solista di Steven Wilson, bisogna tornare indietro. C’erano una volta – e ci sono […]

Mad Season - Above (Deluxe Edition)

Mad Season – Above (Deluxe Edition)

Non è probabilmente un caso che due degli album più rappresentativi dell’intera ondata grunge siano stati partoriti da formazioni estemporanee, nate per motivazioni diverse e in momenti diversi, a testimoniare la fluidità della scena e dei suoi protagonisti. Stiamo parlando ovviamente dei Temple Of The […]

Clipping - Midcity

Clipping – Midcity

La cosa bella, quando disconosci o non padroneggi alla perfezione una lingua, è poterne apprezzare il suono, le melodie che s’intrecciano controvoglia per le strade come gli odori nei sūq. Ora: non è proprio esatto dire che il sottoscritto disconosca l’idioma anglosassone, anzi (avrei fatto […]

Mudhoney - Vanishing Point

Mudhoney – Vanishing Point

Quando il calderone del grunge era ancora in fase di ebollizione, quando fu il momento di decidere quale “strada” imboccare affinché la rabbia di quella Generazione X di base a Seattle potesse colpire più duro, Mark Arm e i suoi Mudhoney optarono per l’approccio più […]

Chelsea Light Moving - S/T

Chelsea Light Moving – S/T

Se c’era un connubio indissolubile, nel rock degli ultimi trent’anni, era quello dei Sonic Youth. Ci correggiamo, era quello fra Thurston Moore e Kim Gordon, coppia d’oro tanto nella gioventù sonica quanto nella vita, che mai e poi mai avremmo potuto immaginare divisa: ognuno per […]

Black Rebel Motorcycle Club - Specter At The Feast

Black Rebel Motorcycle Club – Specter At The Feast

E’ da almeno un decennio che ci si aspetta il “botto” dei Black Rebel Motorcycle Club e loro puntualmente tirano fuori dischi che “ci siamo quasi, ci siamo quasi…”, ma che rimangono perennemente la rivisitazione di qualcosa di già fatto-scritto-suonato, da loro o da qualcun […]

Kvelertak - Meir

Kvelertak – Meir

Potevano i Kvelertak secernere un album più ignorante e rozzo dell’omonimo debutto? Potevano e l’hanno fatto, grazie all’Inferno. Ascella putrida e buzzurrume sono di casa dalle parti di questi bei signorinelli norvegesi. Riff epici a secchielli, cavalcate death’n’roll à la Entombed irruvidite dal garage-punk degli […]

Depeche Mode - Delta Machine

Depeche Mode – Delta Machine

Da che mondo è mondo, una prassi consolidata da parte degli artisti è quella di utilizzare toni a dir poco entusiastici nell’argomentare sul loro prossimo/nuovo lavoro. Vuoi per furbeschi fini di marketing, vuoi per reale convinzione nella strada intrapresa, fatto sta che ciascuno parla dell’ultimo […]

Keaton Henson - Birthdays

Keaton Henson – Birthdays

Uomo dal multiforme ingegno, Keaton Henson. Meglio dire: giovane uomo. Classe ’88, un acclamato esordio discografico alle spalle, una silloge di poesie in fase di stampa e una carriera da illustratore già più che ben avviata. Mica male, direte; dov’è la fregatura? Nessuna fregatura, neanche […]

Suede - Bloodsports

Suede – Bloodsports

Con i Suede non c’eravamo lasciati proprio benissimo. Nel 2002 “A New Morning” scrisse la parola fine in calce alla discografia della band, non soltanto perché ultimo tassello prima della “pausa di riflessione” ma anche e soprattutto perché pesantissimo macigno sulla loro ispirazione, lontano anni […]

Devendra Banhart - Mala

Devendra Banhart – Mala

Quel freakkettone di Devendra Banhart ce l’ha un po’ per vizio di disorientare l’ascolto. Lo fa senza malizia, lo fa perché per la testa gli girano sempre mille paesaggi diversi, tutti da affrescare a forza di note. Questo Mala, così, va inevitabilmente incontro alla sorte […]

Low - The Invisible Way

Low – The Invisible Way

Vent’anni di carriera andavano in qualche modo celebrati, anche perché di carriere come quella dei Low non è che se ne siano viste chissà quante a cavallo fra vecchio e nuovo millennio. La coppia Sparhawk-Parker giunge così in questo 2013 tanto alle due decadi d’attività […]

Dutch Uncles - Out Of Touch In The Wild

Dutch Uncles – Out Of Touch In The Wild

Non è la prima volta in questi anni che ci troviamo a parlare di una band che fa di un pop geometrico, complesso, sensuale, la sua cifra stilistica. E ancora una volta si tratta di UK. Potremmo parlare di una sorta di equilibrismo pop per […]

Iceage - You're Nothing

Iceage – You’re Nothing

Post punk potente, sicuro di sé, che cede a pochi compromessi ma soprattutto tanto, tanto rumore. Gli Iceage, dopo un debutto che ha convinto pubblico e critica, “New Brigade”, inciso quando l’età media delle band oscillava tra i 17 e i 18 anni, danno alle […]

Johnny Marr - The Messenger

Johnny Marr – The Messenger

Non può certo dirsi che Johnny Marr sia stato lì fermo a godersi le royalties da quando, nel 1987, i quattro Smiths posero fine alla propria parabola artistica congiunta. Di fieno in cascina ne ha messo parecchio anche dopo, con altre band, partecipazioni e via […]

David Bowie - The Next Day

David Bowie – The Next Day

Dieci anni d’assenza non possono passare inosservati, a maggior ragione se ti chiami David Bowie e hai scritto alcune delle pagine più importanti della storia della musica. Dieci anni di silenzi, non-apparizioni, non-voci, non-indiscrezioni, nulla di nulla. Tanto da far pensare alla fine – ancorché […]

Jimi Hendrix - People, Hell And Angels

Jimi Hendrix – People, Hell And Angels

L’eredità dei grandi del rock, soprattutto se prematuramente scomparsi, è sempre stata oggetto di discutibili scelte artistiche da parte dei legittimati alla successione, spesso (per non dire sempre) legate a fattori esclusivamente economici. Insomma, alcuni di questi eredi – e no, non faremo il nome […]

Kongh - Sole Creation

Kongh – Sole Creation

Non vorrei azzardare pronostici alla glande di fedele quadrupede domestico, ma il 2013 promette bene per le lerce orecchie di chi adora le chitarre grasse e possenti, ha la barba, la panza e bestemmia ruttando. Clutch, Kvelertak, Cult Of Luna, Locrian, Ken Mode, Darkthrone, Minsk, […]

Atoms For Peace - Amok

Atoms For Peace – Amok

Domanda: come si può riuscire a stare nella stessa band di Thom Yorke senza rimanerne atrocemente offuscati? Risposta: l’unico modo è NON stare nella stessa band di Thom Yorke. A meno che non ti chiami Johnny Greenwood. E’ impresa donchisciottesca, anche per artisti di sicuro […]

Nick Cave & The Bad Seeds - Push The Sky Away

Nick Cave & The Bad Seeds – Push The Sky Away

Essere nudi di fronte al mondo. Succede. Succede che una tazza di caffè nero bollente e quattro pareti confortevoli non bastino per coccolarti. Nick lo sa. Sa cosa si prova a patire la solitudine e quindi non ci prova nemmeno a fingere. Via i baffi […]

Local Natives - Hummingbird

Local Natives – Hummingbird

Nel 2009 “Gorilla Manor” c’aveva consegnato una band capace di mettere a frutto il marasma di input provenienti dalla galassia indie-rock, con una certa classe. Perchè un po’ chiunque è in grado di scopiazzare (ma anche in quei casi bisognerebbe saperlo fare), le difficoltà cominciano […]

Cesare Basile - S/T

Cesare Basile – S/T

Sette pietre e il diavolo se ne torna buono per un po’. Le pietre che Cesare Basile, e tutti gli amici del nuovo Teatro Coppola, hanno montato sotto le assi per sollevare il palco, piantare chiodi nelle pareti e tenere duro. Perché la musica è […]

My Bloody Valentine - MBV

My Bloody Valentine – MBV

La notizia era ormai diventata una non-notizia, nel senso che di questo nuovo fantomatico album dei My Bloody Valentine se ne parlava da anni e nel senso che negli ultimi mesi le voci s’erano fatte più insistenti e frequenti, complice anche il ritorno dal vivo […]

Night Beds - Country Sleep

Night Beds – Country Sleep

Mentre la maggior parte dei miei colleghi dedica il proprio tempo unicamente all’ascolto del nuovo, imprevisto lavoro dei My Bloody Valentine: io, che faccio? Esattamente la stessa cosa. E mi pare più che giusto, anzi: mi pare l’unica cosa giusta da fare. Diffidate da chi […]

Tomahawk - Oddfellows

Tomahawk – Oddfellows

Oh, quel fringuellino cinguettante di Mike Patton. Mezzo genio e mezzo impostore, il buon Micheluccio è il fulcro attorno cui ruota ogni avventura sonora che lo vede coinvolto. Il suo nome ha il potere di oscurare tutto il resto e di restringere il dibattito all’analisi […]

Esben And The Witch - Wash The Sins Not Only The Face

Esben And The Witch – Wash The Sins Not Only The Face

Non è affatto facile, di questi tempi, che una giovane band riesca ad azzeccare un sophomore. A maggior ragione se il primo lavoro è stato fra i più acclamati del proprio anno di riferimento, come nel caso degli Esben And The Witch. “Violet Cries” lo […]

Cult Of Luna - Vertikal

Cult Of Luna – Vertikal

Vertikal ha il peso dei libri-mattone. Incute riverenza come quei parallelepipedi alti quattro dita la cui lettura è anticipata da un mese buono di meditazione sul da farsi. Poi ci si addentra e si resta intrappolati in quell’intrigante rete di parole. Un Infinite Jest, un […]

New Order - Lost Sirens

New Order – Lost Sirens

Vi ricordate “Chinese Democracy” dei Guns N’ Roses? Era diventato un disco barzelletta per chiunque masticasse un minimo di rock, tanti erano stati gli anni di ritardo della sua pubblicazione. Il molto meno ambizioso Lost Sirens rischiava di fare la stessa fine. Ricapitolando: i New […]

Pere Ubu - Lady From Shanghai

Pere Ubu – Lady From Shanghai

Balla ininterrottamente da trentacinque anni David Thomas. Giusto qualche pausa di tanto in tanto per riprendere fiato e poi di nuovo giù in pista. Discograficamente, sì, ma anche in quanto a esibizioni dal vivo li si vede spesso in giro i suoi Pere Ubu, intenti […]

Hjaltalin - Enter 4

Hjaltalin – Enter 4

E’ impensabile che si riesca ad ascoltare tutta la musica in cui la sorte ci fa incappare. Il fatto è, per quanto sia frustrante ammetterlo, che è tanta, proprio troppa. Spesso allora il discrimine tra ciò a cui daremo almeno un orecchio e ciò a […]

Foxygen - We Are The 21st Century Ambassadors Of Peace & Magic

Foxygen – We Are The 21st Century Ambassadors Of Peace & Magic

L’aspetto positivo, probabilmente l’unico, di darsi al revivalismo è che difficilmente dovrai spiegare a qualcuno che musica suoni: basta semplicemente ascoltare il disco e la mappa sonora si ricostruisce da sé in mente, con tanto di relativo albero genealogico a chiarificare le varie paternità di […]

Amenra - Mass V

Amenra – Mass V

E’ rimasto per quasi un mese in quell’angolino a prendere polvere e a subire l’azione delle intemperie e quando l’ho sottratto dall’impellente oblio era già troppo tardi: la top 5 del 2012 era già nelle grinfie del caporedattore, pronta per esservi rivelata, cari seguaci de […]

Raime - Quarter Turns Over A Living Line

Raime – Quarter Turns Over A Living Line

Cosa me ne faccio della musica spensierata quando dalle casse dello stereo si propagano disagio e nubi gravi e malvagità strisciante e stridori sinistri? Quando la mente s’immerge in un ambiente sonoro straniante e ogni immagine si deforma e tramuta in profonda riflessione? Giusto: niente. […]

Scott Walker - Bish Bosch

Scott Walker – Bish Bosch

Avevo mezza piantina a casa, Scott Walker me l’ha fatta appassire già con i primi minuti di Bish Bosch e non glielo perdonerò. Ironia a parte, il nuovo album del quasi-settantenne musicista dell’Ohio mette alla prova anche l’ascoltatore più elastico con un disco che disturba, […]

Gentless3 - Speak To The Bones

Gentless3 – Speak To The Bones

Spesso si dimentica che la musica dovrebbe sfoggiare almeno quattro-cinque strati di profondità. Di dischi piatti, purtroppo, siamo costretti a sorbircene ogni giorno, nostro malgrado. I Gentless3 sono diversi in questo. Hanno le unghia sporche di terra, stringono tra le mani una vanga, tirano fuori […]

Balmorhea - Stranger

Balmorhea – Stranger

I Balmorhea non vogliono farci sentire soli né abbandonarci neanche un secondo, rimboccandoci le coperte nelle notti più gelide della nostra esistenza. Sei dischi in sei anni sono un piccolo record, soprattutto considerata la discografia “senza macchia” della band e il suono, il loro, dolente […]

Evens - The Odds

Evens – The Odds

Chiunque abbia sognato, nel corso della sua vita, anche per qualche giorno soltanto, grazie all’affascinante e romantico motto del Do It Yourself, dovrebbe prestare attenzione a qualsiasi nota porti la firma di Ian MacKaye. Anche perchè, nel caso specifico dei The Evens, la qualità della […]

Deftones - Koi No Yokan

Deftones – Koi No Yokan

Mi tiro ufficialmente fuori dal club degli scettici e dei catastrofisti. Ecco, consegno qui la mia tesserina, scioglietela nell’acido. Me ne vado dal circolo, ma, alt!, non mi rimangio una sola sillaba. “Saturday Night Wrist” rimane moscio e privo di ispirazione, tenuto in vita solo […]

How To Destroy Angels - An Omen EP

How To Destroy Angels – An Omen EP

Ve lo spieghiamo noi che s’è messo in testa Trent Reznor: vuole farci crepare tutti d’invidia ogni volta che muove un passo, è chiaro. Perchè ha diretto una band stratosferica come i Nine Inch Nails. Perchè ha vinto pure l’Oscar, manco fosse un Grammy qualsiasi. […]

Soundgarden - King Animal

Soundgarden – King Animal

Sappiamo tutti cosa è accaduto dopo “Down On The Upside”. Con l’eco ancora fluttuante dello sparo di Cobain e il grunge in decadenza, i Soundgarden, tacchini ripieni di successo, facevano ciao ciao con la manina e tiravano le cuoia. Per una decina di anni a […]

Godspeed You! Black Emperor - 'Allelujah! Don't Bend! Ascend!

Godspeed You! Black Emperor – ‘Allelujah! Don’t Bend! Ascend!

Cari amici musicisti, non ci provate neanche a imitare i Godspeed You! Black Emperor, non ne caverete un ragno dal buco. Dieci anni di assenza, uno iato per nulla drammatizzato e pubblicizzato, e poi una ricomposizione fluida come olio caldo senza strombazzate o concerti evento. […]

Neurosis - Honor Found In Decay

Neurosis – Honor Found In Decay

Era il 2007 e il post-hardcore era all’apice del suo splendore. I discepoli del Verbo Neurosis stavano man mano elevando a sopraffina arte un gergo sonoro in bilico tra esalazioni industriali ed elegante escapismo post-rock, rigurgitato dalle mutazioni genetiche susseguitesi nell’hardcore. Alcuni adepti avevano trovato […]

Franco Battiato - Apriti Sesamo

Franco Battiato – Apriti Sesamo

Apriti Sesamo è il nuovo lavoro di Franco Battiato, disco che esce a ben cinque anni di distanza dall’ultimo album di inediti “Il Vuoto” (nel mezzo, le cover di “Fleurs 2” e le versioni ri-arrangiate di “Inneres Auge”). Per la sua ultima fatica Battiato continua […]

Bat For Lashes - The Haunted Man

Bat For Lashes – The Haunted Man

A tre anni di distanza dal precedente “Two Suns”, torna sulle scene con il nuovo The Haunted Man Bat For Lashes, con il non semplice compito di confermare le aspettative alimentate da un ottimo sophomore album e, ancor prima, dal sorprendente e acclamato debut “Fur […]

Placebo - B3

Placebo – B3

Cosa ti aspetti dai Placebo? Ormai, alla vigilia del settimo disco, che facciano semplicemente il loro lavoro “da Placebo”, nel bene e nel male. Questo ep non fa altro che riconfermare ancora una volta il sound ultra collaudato del trio inglese, che però pare finalmente […]

Tame Impala - Lonerism

Tame Impala – Lonerism

Sembra d’essere a Venice o Santa Monica mentre s’ascoltano i Tame Impala. Spiagge assolate, comuni di hippie sempre in movimento e funghi allucinogeni dentro ogni tasca che si rispetti. Solo che non è il 1969, siamo nel 2012. E loro non sono californiani come i […]

Beth Orton - Sugaring Season

Beth Orton – Sugaring Season

Ricordate quando per Beth Orton si parlava di folktronica o, in alcuni episodi, addirittura di trip hop e downtempo? Per Elizabeth quelli erano tempi da dedicare alla sperimentazione, al superamento di sempre nuovi confini sonori. Quando schiacciava l’occhiolino ai Chemical Brothers, quando la sua chitarra […]

Amanda Palmer - Theatre Is Evil

Amanda Palmer – Theatre Is Evil

Avete un’idea interessante ma non sapete come metterla a frutto? Vi serve un bel gruzzolo per avviare la vostra attività? Mrs. Amanda Palmer è qui per voi. Affidatele il ramo marketing della nascente impresa e il gioco è fatto: raccoglierà circa un milione di dollari […]